fbpx

Cripta di San Giovanni in Conca a Milano

Scopriamo la cripta di San Giovanni in Conca, al centro di piazza Missori, inghiottita dal traffico ed ignorata dai passanti, si nasconde una meraviglia….e noi oggi ve la raccontiamo.

E’ l’ unico esempio di cripta romanica originale esistente a Milano. Infatti all’interno dello spartitraffico di via Albricci alla confluenza con piazza Missori, il rudere di un’abside romanica ricorda malinconicamente che in questo sito sorgeva una delle basiliche più antiche e importanti di Milano, quella di S. Giovanni in Conca.
Si tratta dei resti di una basilica paleocristiana distrutta da Barbarossa nel 1162 poi ricostruita ne XIII secolo, poi diventata mausoleo Di Bernabo’ Visconti e Regina della Scala in seguito Francesco Sforza II la cede alla carmelitane per poi essere sconsacrata all’inzio dell ‘800 e adibita a magazzino.
In seguito venne rimpicciolita per ingrandire il quartiere stesso e la facciata della chiesa diventata gotica venne venduta ai valdesi, ora si puo’ ammirare la facciata della chiesa in via Francesco Sforza presso l’attuale chiesa valdese.
Nel 1949 venne definitivamente abbattuta. I resti del pavimento a mosaico del III si possono vedere nel bellissimo museo archeologico di Corso Magenta 15.
Il monumento funebre di Bernabò Visconti, e il monumento funebre di Regina Della Scala consorte di Bernabò Visconti ed altri ritrovamenti interessanti si trovano al castello Sforzesco nei musei civici. I resti dei sarcofagi ritrovati sono esposti nella cripta stessa. 

Le opere conservate nella Cripta sono diverse, le più importanti:

  • frammento di cornice con mensole e cassettoni di un edificio non identificato,
  • frammento di sarcofago con figura maschile in nudità eroica, marmo, III-IV secolo,
  • frammento di sarcofago con figura di togato, marmo, fine III-IV secolo, di provenienza ignota,
  • frammento di pavimento in opus sectile, marmo bianco e basalto, IV-VI secolo,
  • capitello di pilastro, calcare, XI-XII secolo.

Dell’antica basilica rimangono oggi solo la cripta, unico esempio di cripta romanica originale esistente a Milano assieme alla cripta di San Vincenzo in Prato, e l’abside, nella quale si nota la monofora con strombatura, arco a tutto sesto e due capitelli con volute a graffito ed il coronamento esterno degli archetti svuotati: si tratta di elementi tipici del romanico milanese, presenti anche nella Basilica di Sant’Ambrogio e in quella di San Nazaro in Brolo.

Vi consigliamo di non perdervi questo piccolo gioiellino nascosto nel sottosuolo milanese che nasconde anni di storia, si può raggiungere con la linea 3 metro gialla fermata Missori, anche a piedi da piazza Duomo in pochi minuti. I Volontari del Touring Club Italiano per il Patrimonio Culturale accolgono i visitatori negli affascinanti spazi della Cripta di San Giovanni in Conca dal martedì alla domenica dalle 9,30 alle 17,30.

Lascia un Commento

CONDIVIDI