fbpx

Quartiere Gorla – Milano

Gorla si sviluppa lungo la Martesana, un tempo via nevralgica per lo spostamento delle merci verso il centro di Milano, e la provenienza delle acque direttamente dall’Adda la rende popolata di pesci e di animali di fiume, come le Nutrie, rendendolo il canale più popoloso e florido di Milano. Grazie ai grandi polmoni verdi del Parco della Martesana e delle varie aree versi la rendono il punto di partenza per la pista ciclabile più lunga della Lombardia, che parte da Melchiorre Gioia e arriva fino a Trezzo sull’Adda. A Trezzo è possibile poi proseguire con la ciclabile dell’Adda fino a Lecco, una vera goduria per ciclisti.

Consigli in zona

Puoi seguire i consigli della mappa per scoprire tutto ciò che di interessante Gorla ha da offrire: il servizio wifi e informativo ha aperto i battenti il 5 Luglio 2017 e da allora è iniziata la raccolta di informazioni, foto, itinerari e consigli per accompagnare i turisti che si collegano alla wifi di PiuTurismo a godersi al meglio l’esperienza.

Puoi aprire la mappa a tutta pagina e aggiungerla alle tue mappe Google, così potrai proseguire alla scoperta del quartiere anche dopo aver perso il nostro segnale. Nella mappa anche le wifi disponibili sul territorio di cui abbiamo avuto informazioni. Contribuisci anche tu iscrivendoti al sito e suggerendo nuovi posti e nuove destinazioni da inserire nella mappa.

Il monumento ai piccoli martiri:

Quello nella foto, facilmente riconoscibile, è il monumento ai 184 piccoli martiri rimasti vittime di 80 tonnellate di esplosivo scaricate troppo presto da un velivolo americano il 20 Ottobre 1944, una tragedia infinita sia per Gorle che per Precotto. Ancora oggi centinaia di cittadini si ritrovano a pregare e celebrare tutti insieme e tutti uniti quell’evento. Un momento così intenso e così sentito che solo vedendolo di persona potrete capire davvero lo spirito di chi vive, ha vissuto e continuerà a raccontare e ricordare questa zona di Milano.

Mentre i ragazzi e gli insegnanti si apprestavano a raggiungere il sottostante rifugio antiaereo una delle tante bombe centrò il vano scale e spense la vita, oltre a loro, di 14 insegnanti, 4 bidelli, un’assistente sanitaria e la direttrice della scuola, il monumento ricorda a tutti questa triste storia di Gorla, una ferita ancora aperta per molti.

Le ville Patrizie e le ville moderne:

Capaci di lasciare completamente senza fiato le bellissime ville Patrizie che troverete lungo la Martesana sono lo specchio del ricordo di un tempo lontano: la mia preferita è poco prima della Cascina Martesana, la bellissima Villa Angelica che da bambino ho visto distrutta. Incubo dei nostri sogni di ragazzini è tornata all’antico splendore con una ricostruzione minuziosa e precisa di quello che era un tempo. Ogni volta che ci passo mi ci perdo a guardarla, e so di non essere l’unico. E’ solo una delle tante ville che colorano il naviglio, una contrapposizione tra antico e moderno che porta ogni volta a scoprire un nuovo dettaglio.

 


La mappa di Gorla e Precotto:

Lascia un Commento

Condividi