I 9 siti Unesco del Veneto

Dopo il nostro viaggio attraverso i Siti Unisco della Lombardia oggi facciamo tappa in Veneto. Andremo alla scoperta delle città d’arte e del patrimonio storico-artistico, culturale e naturale della regione Veneto.  L’Unesco – l’organismo che ha tra i suoi principali obiettivi quello di identificare, proteggere e tutelare i tesori culturali e naturali di tutto il mondo – ha iscritto nove luoghi del Veneto nella Lista del Patrimonio Mondiale.

1. Venezia e la sua laguna

Inserita tra i Patrimoni Culturali dell’Umanità nel 1997, Venezia è il centro di una laguna formata da una miriade di isolette tra cui Murano, Burano e Torcello. I primi insediamenti risalgono al V secolo d.C., per sfuggire alle invasioni barbariche. Venezia è una città unica al mondo, che rappresenta un esempio insuperabile della reciprocità tra l’uomo e l’ambiente naturale che lo circonda.

2. Vicenza e le ville palladiane

I palazzi nella città di Vicenza e le ville sparse nel Veneto sono l’eredità di Andrea Palladio, le cui opere ispirate all’antica Roma hanno influenzato l’architettura dei secoli a venire in Europa e Nord America.  Qui l’architetto rinascimentale ha lasciato il segno più evidente della sua arte progettando edifici di inconfondibile eleganza, equilibrio ed armonia, edifici che hanno saputo modificare l’impianto urbanistico della città e parte del paesaggio circostante.

3. Verona

Inserita tra i Patrimoni Culturali dell’Umanità nel 2000, Verona può contare su monumenti di assoluto valore artistico, costruiti nell’arco di 2.000 anni, dagli antichi Romani fino al Rinascimento.  Dopo Roma, Verona è considerata la seconda città in Italia per la presenza di resti romani molto ben conservati come l’Arena, il Teatro Romano, il ponte Pietra, l’arco dei Gavi, le porte Leoni e Borsari, solo per citarne alcuni.

4. Affreschi del XIV secolo di Padova

Si tratta di un complesso di otto monumenti del centro storico di Padova, al cui interno sono conservati cicli pittorici ad affresco ad opera di Giotto, Guariento, Giusto de’ Menabuoi, Altichiero da Zevio, Jacopo Avanzi e Jacopo da Verona. Luoghi unici che raccontano la storia della Padova “dipinta” del XIV secolo:

  • la Cappella degli Scrovegni
  • la Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo agli Eremitani
  • il Palazzo della Ragione
  • il Battistero della Cattedrale
  • la Cappella della Reggia Carrarese
  • la Basilica e il Convento del Santo
  • l’Oratorio di San Giorgio
  • l’Oratorio di San Michele

5. Orto botanico di Padova

L’Orto botanico di Padova è stato fondato nel 1545 ed è l’orto botanico universitario più antico al mondo. Si trova nel cuore della città. Nato per lo studio delle piante medicinali, l’Orto ha avuto un ruolo preminente nella comprensione delle relazioni tra la natura e la cultura e nel corso dei secoli si è arricchito continuamente di piante provenienti da varie parti del mondo e oggi raccoglie circa 3.500 specie diverse.

6. Le colline del Prosecco

Inseriti tra i Patrimoni Culturali dell’Umanità nel 2019, si trovano in provincia di Treviso. Un’area accidentata è stata modellata per secoli dall’uomo, creando un paesaggio particolare fatti di strette terrazze e filari di viti disposte a raggiera. Questo paesaggio unico e meraviglioso si sviluppa per 181 chilometri quadrati tra declivi vitati e borghi della Sinistra Piave, tra Conegliano e Valdobbiadene.

7. Opere di difesa veneziane

Inserite tra i Patrimoni Culturali dell’Umanità nel 2011, le città fortificate si trovano tra Italia, Croazia e Montenegro, posizionate strategicamente a difesa della Serenissima. In Veneto si trova la città fortificata di Peschiera del Garda, in provincia di Verona. Le mura, ancor oggi splendidamente conservate, vennero munite di terrapieni e bastioni su progetti di Guidobaldo della Rovere che vennero realizzati da Michele Sanmicheli.

8. Siti palafitticoli delle Alpi

Inseriti tra i Patrimoni Culturali dell’Umanità nel 2011, sono un complesso di 111 insediamenti divisi tra Italia, Svizzera, Francia, Germania, Austria e Slovenia. Due sono le località interessate in provincia di Verona: una a Peschiera del Garda, tra Belvedere e Frassino, e una a Tombola, presso Cerea; in provincia di Padova è stato individuato un importante sito nel Laghetto della Costa ad Arquà Petrarca, ai piedi dei Colli Euganei.

9. Le Dolomiti

Inserite tra i Patrimoni Naturali dell’Umanità nel 2009, le Dolomiti hanno rilevanza mondiale per la varietà di paesaggi spettacolari fatti di guglie, pinnacoli e pareti di roccia, sistemi carsici, morfologie glaciali e prezioso giacimento di fossili del Mesozoico. La provincia di Belluno è quella che può vantare la maggioranza delle Dolomiti in generale e dei sistemi UNESCO, essendo interessata da ben cinque dei nove sistemi:

1. Pelmo e Croda da Lago
2. Marmolada
3. Pale di San Martino, Pale di San Lucano, Dolomiti Bellunesi e Vette Feltrine
4. Dolomiti Settentrionali
5. Dolomiti Friulane e d’Oltre Piave

La mappa dei siti UNESCO in Italia:

CONDIVIDI