fbpx

Borgo di Domus Rujas

Sono Sorradile e Bidonì, le Domos Rujas, i due piccoli centri abitati del Barigadu, distesi sulle modeste colline che osservano le acque calme del Lago. Non è sempre stato così a Domos Rujas, in passato il lago Omodeo non esisteva, al suo posto c’erano campi, pascoli e una distesa di antichi nuraghi, preziosi testimoni di una storia affascinante e remota. Domos Rujas è una Comunità Ospitale che coinvolge i propri ospiti nelle feste di paese, li accompagna gentilmente alla scoperta delle sue tradizioni, della sua storia, dei suoi racconti di vita quotidiana. Domos Rujas insegna ai propri ospiti l’importanza di ascoltare il silenzio, di perdersi nelle meraviglie della natura, del vivere all’interno di una comunità attiva e desiderosa di farsi conoscere. Osservare gli antichi nuraghi a volte sommersi, a volte emergenti dall’acqua, ricorda sempre il valore del paesaggio e della nostra storia. Domos Rujas è un’esperienza che fa vivere ai propri ospiti momenti indimenticabili, come cittadini temporanei di questi due splendidi borghi.

Il lato Green

La “Comunità Ospitale” è un luogo e una destinazione in cui gli ospiti possono sentirsi cittadini seppure “temporanei”, identificandosi nel ritmo dolce della vita del borgo, conoscendo e apprezzando i prodotti materiali e i beni immateriali che vengono prodotti in quel territorio, ricevendo nuovi apporti culturali e nuove contaminazioni emotive… Un luogo, in sostanza dove (ri)trovare una dimensione vera e autentica.

Consigli in zona

  • La chiesa di San Michele Arcangelo, un’antica chiesetta di impostazione romanica il cui primo impianto risale all’epoca antecedente il secolo XI
  • L’antica chiesa di Santa Maria Turrana (nella foto), situata in località “Turrana” agro di Sorradile, costruita forse nel 1573.
  • Il Lago Omodeo, uno dei bacini artificiali più grandi d’Italia.

La mappa dei Borghi Autentici di #mappiamolitalia:

Lascia un Commento

Condividi