fbpx

Oasi WWF Molino Grande

L’Oasi fluviale del Molino Grande, si trova all’interno del Parco regionale dei Gessi bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, si trova nella frazione di Idice nel Comune di San Lazzaro di Savena (BO). L’Oasi tutela un tratto di bosco ripariale del Torrente Idice ed è di particolare interesse per alcune presenze arboree monumentali e per la nidificazione di rare specie di uccelli.

La prima oasi WWF realizzata dalla sezione di Bologna, ora ancora più ricca grazie ad una nuova zona umida ed un laghetto concessi in comodato gratuito dai proprietari
L’Oasi fluviale del Molino Grande, all’interno del Parco regionale dei Gessi bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, si trova nella frazione di Idice nel Comune di San Lazzaro di Savena (Bo).
L’Oasi tutela un tratto di bosco ripariale del Torrente Idice ed è di particolare interesse per alcune presenze arboree monumentali e per la nidificazione di rare specie di uccelli.

Un facile sentiero permette di costeggiare il fiume Idice per circa 2 km verso sud, attraversando una spettacolare vegetazione ripariale, lasciata a libera evoluzione da 25 anni.

La fauna è quella tipica delle aree golenali, con la rondine topino, il gruccione ed il martin pescatore.
Il nuovo laghetto è ricco di biodiversità; ricordiamo due specie botaniche particolarmente rare: il nanufaro e la ninfea sfrangiata.

Ambiente:

La prima oasi WWF realizzata dalla sezione di Bologna, ora ancora più ricca grazie ad una nuova zona umida ed un laghetto concessi in comodato gratuito dai proprietari.
l bosco presso il torrente è dominato da alti pioppi, ma la parte che cresce sul terrazzo sabbioso presenta gli elementi caratteristici degli ambienti aridi collinari, come la roverella, l’orniello, l’acero campestre.
Nelle bassure più umide, prossime al torrente, si trovano invece, oltre ai pioppi, varie specie di salici. Sul greto del torrente sono presenti suggestive fioriture di piante erbacee.
Nella parte più a sud, sotto la vecchia sorgente, ora scomparsa, si trova una piccola palude e un ampio prato arido con peri selvatici e olmi.
Nel lago recentemente acquisito all’Oasi si trovano piante acquatiche di notevole interesse, in forte rarefazione a livello regionale
L’avifauna è quella tipica delle aree golenali tra cui spiccano la presenza del gruccione, topino, martin pescatore. L’area ospita anche diverse specie di mammiferi, anfibi e rettili.
Un facile sentiero permette di costeggiare il fiume Idice per circa 2 km verso sud, attraversando una spettacolare vegetazione ripariale, lasciata a libera evoluzione da 25 anni.

Lascia un Commento

Condividi