fbpx
villaggio-della-salute

Villaggio della Salute Più

Il Villaggio della Salute Più è un vero e proprio villaggio che sorge nella valle del fiume Sillaro. Viene chiamata la città della salute, del benessere, del relax e del divertimento ed è totalmente immerso nella natura incontaminata. Tra il palazzo del XVIII secolo e le costruzioni in pietra del XII secolo, teatro delle battaglie per la “linea gotica” durante la seconda guerra mondiale, si è sviluppato come agriturismo alla fine degli anni ’90. Successivamente, con la costruzione del centro termale nel 2004 e con l’inaugurazione dell’Acquapark nel 2007 (il primo in Europa con piscine termali) si espande fino a diventare uno dei complessi turistici più visitati d’Italia. Oggi si estende per diversi chilometri quadrati in un mozzafiato anfiteatro naturale e conta di un albergo diffuso (in casolari di importanza storica) con agriturismo e camping, un centro termale / spa, ristoranti e palestre, zona sport con laghi e campi sportivi e parco acquatico, offrendo tutte le soluzioni per una vacanza perfetta.

Cosa contiene il Villaggio:

Le Terme dell’Agriturismo sono un complesso termale che prende l’acqua da una fonte sottostante al vulcano Dragone (a 5 km dalla struttura) fondono la tradizione del turismo termale con una spa all’avanguardiaL’Acquapark della Salute Più, di cui una parte è termale, è il cuore estivo del Villaggio e conta di diverse vasche e piscine, spazi ristorazione, gli acquascivoli più lunghi d’Italia (Blue River 225 metri), con zone dedicate ai giovani (serate sotto le stelle), ai bimbi (mini-parco acquatico Bimbolandia) alle famiglie e ai più grandi. L’agriturismo, con un bar e un ristorante che propone cucina biologica con i prodotti della azienda agricola del Villaggio, e le ampie possibilità di pernottamento tramite albergo diffuso sia in camere che in appartamenti, sia in camper che in tenda. Completa il sito l’oasi naturista di Zello, piccolo paradiso terrestre a 3 km dal centro dove d’estate si può stare senza vestiti. Aperto tutto l’anno eccetto che nel periodo compreso tra gennaio e febbraio. Sul sito troverete tutto quello che vi serve per prenotazioni, pacchetti speciali, eventi: www.villaggiodellasalutepiu.it

Il lato Green

Il lato green del Villaggio della Salute Più è presente e visibile in tutti gli aspetti. Posizione, politica ambientale, certificazioni e storia. Dovete infatti sapere che il Villaggio è nato in un territorio che fino all’inizio degli anni ’90 aveva riservati ben altri progetti… Quando il gruppo Essepienne acquistò i terreni, li mise sotto protezione ambientale nell’ambito del progetto Natura2000 dopo aver fatto piantare 25.000 alberi fece inserire il territorio del Villaggio tra le zone protette d’Italia come parco naturale / territorio SIC. Il primo progetto in seno al Villaggio della Salute Più fu L’Arca di Noè, primissimo nome dell’agriturismo. Si chiamava così poichè venivano allevati, a coppie, gli animali originari  del territorio perchè fosse ripopolata la valle del Sillaro. Oggi è possibile vedere falchi e caprioli, lepri e scoiattoli fuori dal proprio alloggio. Dopo la scoperta di ben 3 fonti termali e il ripopolamento della fauna e della flora locale, a partire dai primi anni 2000 il Villaggio si è fatto conoscere grazie alle Terme dell’Agriturismo e al famoso Acquapark, inaugurato nel 2004 una costruzione di ben 52 ettari alimentata ad energia solare. L’Agriturismo (5 margherite, l’equivalente dei 5stelle per gli hotel) con ristorante propone cucina locale a chilometri zero (km 0) e ricava alimenti dall’utilizzo di 200.000 chilometri quadrati di terreno, alcuni adibiti a rotazione, altri a bosco, con allevamento animali in soccida (tra cui la pregiata mora romagnola). Non solo vino, pasta, farro ed erbe ma anche carni e pesce grazie alla pesca nel aposito “lago Europa”. All’interno del territorio del Villaggio risiede anche una delle più importanti zone naturiste d’Italia, l’Oasi di Zello, e l’Università di Bologna ha redatto un catalogo solo per la flora autoctona, che conta centinaia e centinaia di tipi diversi di piante.

Consigli in zona

Abbiamo dedicato un’intera parte del sito ai percorsi artistici e naturali. Il Villaggio è la “capitale” della Val Sillaro, una delle valli più incontaminate d’Italia, a cavallo tra primo appennino bolognese e Toscana. Le possibilità al Villaggio della Salute Più sono immense: è possibile osservare la natura dell’Appennino tosco emiliano intatta da millenni passeggiando lungo la flaminia minor o gli altri 40 percorsi da noi tracciati, anche in bicicletta, visitare le costruzioni di epoca medievale, pescare, fare fitness, rilassarsi e poi tutte le attività connesse alle Terme. Ben 3 fonti termali, tra cui sulfurea e bicarbonato solfato calcica, e un impianto termale alimentato ad energia solare dove è possibile bagnarsi in acque a diverse temperature, 32° e 37°, una delle quali è salata. Le Terme sono anche poliambulatorio dove è possibile fare massaggi, fanghi, sali, lampade abbronzanti speciali, inalazioni, viste specialistiche e medicina estetica. D’estate il grande Acquapark (l’Acquapark termale più grande d’Europa) apre le porte a migliaia di turisti che si immergono nelle acque termali e magnetizzate, vitalizzate, godendo dell’aria pulita in una zona unica nel suo genere. Al Villaggio puoi anche stare nudo e godere della piena immersione nella natura circostante nell’Oasi di Zello, un piccolo paradiso incontaminato dove due fonti di acqua termale bagnano giardini naturali di peschi, castagni e ciliegi. E puoi anche portare a casa i nostri prodotti gastronomici!  Visita www.villaggiodellasalutepiu.it.

Lascia un Commento

Condividi