fbpx

Oasi WWF del Lago di Chiusi

Quest’Oasi WWF è situata nella parte meridionale del lago di Chiusi. Include la parte naturalisticamente più interessante di questo specchio d’acqua, con una zona ad acque basse, ricca di piante acquatiche, ed un bosco igrofilo a salici e pioppi. L’Oasi si trova all’interno di un Sito d’Importanza Comunitaria (SIC IT5190009) nel Comune di Chiusi (Si). E’ anche una Zona di Protezione speciale (ZPS IT5190009). L’area, di 8 ettari, è una zona umida che ospita una delle più importanti garzaie (colonia di aironi) dell’Italia centrale.

Localizzati lungo la riva meridionale del Lago di Chiusi, questi 8 ettari comprendono una zona ad acque basse che dà vita a diverse specie acquatiche e un bosco igrofilo. Si trovano con facilità, nei dintorni del lago, la Phragmites australis (cannuccia di palude) e nelle acque libere, vivono numerose piante acquatiche rare, come Nuphar lutea (nannufero), Trapa natans (castagna d’acqua), Utricularia spp., Vallisneria spiralis e la suggestiva Nymphaea alba (ninfea bianca).

La avifauna, peculiarità importante del luogo, comprende una delle maggiori colonie di aironi dell’Italia centrale. Qui inoltre nidificano abitualmente nitticore, garzette, aironi rossi e sgarze ciuffetto, ma sono stati avvistati anche mignattaio e airone guardabuoi, che qui si sentono al sicuro e difesi dalla fitta vegetazione boschiva e dal suolo perennemente allagato.
La posizione favorevole per le migrazioni di uccelli lungo la dorsale appenninica consente poi di ammirare in primavera e in autunno il transito del falco pescatore, il tarabusino, il cavaliere d’Italia, la pittima reale, la pettegola e il combattente.

Lascia un Commento

Condividi