fbpx
Sextantio-albergo-diffuso-piuturismo-cover

Albergo diffuso Sextantio

Santo Stefano di Sessanio è un borgo fortificato medievale nelle montagne d’Abruzzo, all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga: la zona è ricca di natura incontaminata.

Come molti villaggi era deserto, poiché gli abitanti erano andati in cerca di lavoro: Sextantio ha ridato vita al borgo medievale facendo rivivere Santo Stefano attraverso l’albergo diffuso. Con un’attenta ricerca sulle tradizioni locali, utilizzando materiale fotografico d’epoca, ricostruzioni dei musei etnografici abruzzesi e interviste alla popolazione locale, si è valorizzato la semplice architettura originale, la fedele riproposizione degli antichi elementi d’arredo ed è stato creato un impercettibile utilizzo di avanzati sistemi tecnologici.

C’è la possibilità di prenotare l’intero albergo diffuso in esclusiva per eventi particolari. Tra i vari immobili che compongono il Sextantio, il Palazzo delle Logge è una delle più importanti residenze dell’intero borgo: oltre ad alcune camere, sono stati ricavati qui spazi comuni con camino a disposizione degli ospiti per favorire tra loro le relazioni e la convivialità.

Il lato Green

Le 28 camere sono differenti tra loro nell’arredamento e nella disposizione degli spazi. Sono molto ampie, con arredamento autoctono, e dotate di camino a legna e impianto di riscaldamento diffuso a pavimento con sistema di tele-gestione. I materiali architettonici sono originali, mobili e tessuti sono elementi autentici della montagna abruzzese: colori naturali, materassi di lana, copriletti fatti a mano, tessuti su telai tradizionali. Il restauro prevede la conservazione della destinazione originaria degli edifici domestici.

Il trattamento è di mezza pensione e pensione completa su richiesta: sono proposte tradizionali ricette, tutte a base dei prodotti locali della montagna abruzzese. Completano la sala conferenze e la vendita di prodotti enogastronomici e di artigianato locale.

Consigli in zona

Mentre si sta a Santo Stefano, si può approfittare di alcune delle escursioni che sono offerte, tra cui gite in campagna, mountain bike, trekking in montagna e passeggiate a cavallo nel Parco del Gran Sasso, visite guidate alla scoperta dei borghi abruzzesi e a L’Aquila, corsi di artigianato, tessitura locale, lavorazione del pane e del formaggio.

Lascia un Commento

Condividi