Parco Nazionale Arcipelago Toscano

il Parco comprende le sette isole dell’Arcipelago Toscano che come zattere disseminate nel Tirreno sono diventate la culla di una grande varietà di ambienti naturali ognuna con un’identità unica e originale sia dal punto di vista geologico che faunistico e vegetale. Il Parco comprende anche molte zone marine intorno alle isole per un totale di 567,66 Kmq.

L’Elba è l’isola maggiore con un’estensione di 233,50 Kmq, seguita dal Giglio 21,20 Kmq, Capraia 19,30 Kmq, Montecristo 10,40 Kmq, Pianosa 10,25 Kmq, Giannutri la più meridionale 2,6 Kmq e in fine Gorgona, la più piccola e settentrionale, con una superficie di 2,2 Kmq.

Le isole sono costituite da rocce magmatiche, lave e sedimenti che segnalano la complessa origine geologica che in fasi successive ha portato alla formazione dell’Arcipelago. La vegetazione mediterranea riunisce numerosi habitat differenti dove sono custodite specie rare di flora, alcune piante sono addirittura endemiche, peculiari di singole isole.

Anche la fauna è peculiare presentando endemismi e rarità come il più raro gabbiano del Mediterraneo il Gabbiano Corso, tutelato dalle direttive europee per l’elevato interesse conservazionistico. Anche il delicato e ricco ambiente marino è protetto e, per la grande presenza di mammiferi marini, è stato istiutito il Santuario dei Cetacei, che oltre al mare dell’Arcipelago comprende una vasta zona dell’alto Tirreno.

La mappa dei Parchi Italiani e dei Luoghi di Più Turismo:

Puoi aggiungere la mappa al tuo telefono aprendola in dimensioni maggiori e scegliendo “salva mappa”: avrai sempre a tua disposizione la mappatura dei parchi, delle aree verdi e dei consigli di viaggio di Più Turismo anche offline.

Video presentazione

Lascia un Commento

CONDIVIDI