fbpx

Il volo in Aliante

Tra gli sport in cielo è di sicuro il mio preferito. Innanzitutto perchè non si può precipitare, che non è un fatto banale, e poi perchè non c’è il motore, il che lo rende in parte uno sport Green. Serve un piccolo velivolo per decollare il Lombardia (esistono anche piste di decollo montane che evitano la necessità dell’aereo di trino), ed in pochi minuti si è in volo, in cielo, e con pochi comandi tra le mani e i piedi. E si è accompagnati, ovviamente, da un istruttore pilota che tiene e controlla il velivolo. Dalle prime manovre alla possibilità di entrare in una corrente calda e riguadagnare quota con la spinta naturale del vento, e in poche lezioni (o pochi voli privati, se non volete prendere il brevetto) sarete in grado di eseguire da soli le manovre principali (eccezzion fatta per l’atterraggio).

Volo a Vela

L’attività con l’aliante si chiama “volo a vela”, facendo riferimento al veleggiamento nelle correnti ascensionali. Volo a vela (in inglese gliding o soaring) indica il volo senza motore effettuato con un aliante, cioè con una macchina più pesante dell’aria (differente quindi dall’aerostato, che per alzarsi in volo sfrutta il principio di Archimede) sfruttando l’energia presente nell’atmosfera grazie all’abilità del pilota e alle caratteristiche della macchina.

Poiché un mezzo privo di motore e più pesante dell’aria non può, per sua stessa natura, generare una spinta che permetta il volo, tutto il volo a vela sfrutta il moto dell’aria circostante. Un mezzo da volo a vela, e più in generale un mezzo da volo libero, è in costante caduta rispetto all’aria e può quindi guadagnare quota solo volando all’interno di una corrente ascensionale di forza adeguata. In pratica l’aliante sale se l’aria in cui vola sta salendo più veloce di quanto esso scende.

Prova a volare

L’attività di volo in aliante è organizzata dai club locali. Si tratta di gruppi di appassionati che gestiscono una piccola flotta sociale di alianti e di aerei da traino, condividendone le spese e il carico amministrativo.

I club operano ciascuno su un aeroporto privato o pubblico, ad uso esclusivo degli alianti o aperto a tutti i voli turistici, talvolta in concomitanza con altre attività aeronautiche come il paracadutismo e l’aeromodellismo.
Presso queste sedi locali, compatibilmente con la disponibilità di materiali e con l’appoggio di condizioni meteorologiche adeguate, è quasi sempre possibile accedere ad un volo di prova come passeggero accanto ad un pilota sperimentato o un istruttore.
Molti di questi club hanno anche una scuola di volo a vela, alla quale potrete chiedere le condizioni per il volo di prova o per l’iscrizione al corso di pilotaggio.

Noi vi  suggeriamo di andare al nostro campo volo preferito a Calcinate del pesce (nella foto io poco prima del decollo).

Condividi