fbpx

Salento Autentico

Salento Autentico riunisce tre Comuni della provincia di Lecce: Alessano, Morciano di Leuca e Patù.

Alessano

Visitare Alessano è come percorrere una suggestiva galleria, con palazzi dalle sontuose facciate rinascimentali e chiese barocche e case a corte. Un percorso godibilissimo fra i Palazzi Sangiovanni e Legari, le Chiese di S. Antonio e dei Cappuccini, l’antico insediamento rupestre di Macurano. Poco distante dal borgo, la Marina di Novaglie (nella foto) e il centro diMontesardo, antico villaggio fortificato.

Morciano di Leuca

La storia e la natura caratterizzano Morciano di Leuca, nel cui centro abitato si trova la Chiesa fortificata di S. Giovanni Elemosiniere. Degna di essere visitata è la Marina di Torre Vado, con il suo paesaggio di arenili e scogliere e con la maestosaTorre Aragonese (nella foto) prospiciente il piccolo porto. Degna di nota è Barbarano, sia per i fenomeni carsici che hanno preso il nome di Vore di Barbarano che per la suggestiva Leuca Piccola, ultima tappa della Via dei Pellegrini diretti a Santa Maria di Leuca.

Patù

Nella parte estrema del tacco dell’Italia sorge Patù , il cui nome deriva dal greco pathos (dolore) a ricordo delle sofferenze patite dall’antica città di Veretum. San Gregorio, splendida località balneare che si affaccia su una insenatura naturale, era l’antico porto della città di Veretum. Grande suggestione suscita il tempietto megalitico Centopietre, costituito da cento massi monolitici provenienti da Veretum, utilizzati per tumulare le spoglie mortali dell’eroe cristiano Gemignano, traslate poi in Francia.

I tre borghi del Salento Autentico sono Comunità Ospitale per l’approccio particolare con cui ha deciso di diventare destinazione di viaggio, destinazione che punta l’attenzione sulle persone che abitano il luogo e lo rendono unico, vivo, coinvolgente per chi decide di trascorrervi qualche giorno e scoprirne il carattere, le unicità ma soprattutto l’accoglienza partecipe.

Il lato Green

Salento Autentico è una Comunità Ospitale, i suoi operatori e l’Amministrazione hanno firmato la carta dell’ospitalità, un codice etico del turismo responsabile che detta i principi per chi ospita e per chi viene ospitato. Si tratta di principi riguardanti la sostenibilità ambientale, culturale ed economica, in ambito turistico, per garantire sempre una qualità diffusa dell’esperienza di vacanza.

Consigli in zona

  • Palazzi San Giovanni e Legari di Alessano
  • Antico insediamento rupestre di Macurano
  • Marina di Novaglie e Montesardo
  • Marina di Torre Vado con la Torre Aragonese
  • Località San Gregorio di Patù
  • Tempietto megalitico Centopietre
  • Visita e degustazioni in Oleifici locali

Lascia un Commento

CONDIVIDI