fbpx

Oasi WWF di Montovolo

Quest’Oasi WWF protegge un versante del Montovolo, fatto di boschi misti e rocce di arenaria. L’Oasi di Montovolo si trova all’interno di un Sito d’Importanza Comunitaria (SIC IT4050013) nel Comune di Grizzana Morandi (Bo). E’ anche una Zona di Protezione Speciale (ZPS IT4050013). Nella media valle del fiume Reno si entra in un paesaggio di montagne isolate, interamente ricoperte di boschi, con ripide pareti create dal distacco di antiche frane. L’area di 79,5 ettari venne acquistata dal WWF per proteggere la ricca biodiversità dell’ambiente.

Nella media valle del fiume Reno si entra in un paesaggio di montagne isolate, con ripide pareti create dal distacco di antiche frane. Le maestose moli di Monte Vigese e Montovolo sono costituite da grandi bancate di solida arenaria miocenica che “galleggiano” come zattere su una base di morbide argille. Sui ripidi versanti soleggiati crescono le specie più termofile come il leccio. L’area fu acquisita grazie a fondi raccolti, lasciti e donazioni, la prima delle quali fu fatta dai genitori dei ragazzi periti nel Liceo Salvemini di Casalecchio di Reno (BO).
Il fitto bosco misto è ricco di specie arboree come il carpino nero, orniello, pioppo tremolo, rovere, olmo montano, acero riccio, tiglio, faggio, roverella e cerro ricco di specie erbacee comprese diverse specie di orchidee.
L’erpetofauna ospita diverse specie di anfibi e rettili tra cui il geotritone appenninico. L’avifauna invece annovera le specie di rapaci notturni e diurni tipiche delle foreste e delle aree montane appenniniche compresa l’aquila reale e irregolarmente il raro falco lanario.
I Mammiferi dei boschi europei sono presenti quasi al completo con il cervo, capriolo, daino e il loro principale predatore: il lupo.

 

 

Lascia un Commento

Condividi