fbpx

Santuario della Madonna di Monserrato

Il santuario della Madonna di Monserrato è un edificio sacro che si trova all’isola d’Elba in località Monserrato presso Porto Azzurro, al centro della valle che si apre tra il Monte Castello e la Cima del Monte.

Storia

Fu fatto costruire in segno di gratitudine nel 1606 da José Pons y León dei duchi di Arcos, governatore spagnolo di Napoli e primo governatore della piazza di Longone. Mentre stava risalendo la costa tirrenica fu sorpreso da un’improvvisa burrasca di scirocco, che aveva reso il mare grosso e la navigazione pericolosa. Il governatore pregò Nuestra Señora di Montsérrat (a cui era molto remoto) di essere salvato e dopo essere approdato sano e salvo nel golfo di Porto Longone, per riconoscenza fece costruire il santuario dedicato alla Madonna di Monserrato in ricordo di quello omonimo esistente in Catalogna.

Ancora oggi l’8 settembre di ogni anno a Porto Azzurro si festeggia la Madonna di Monserrato.

Dove si trova e come raggiungerlo

Il santuario fu edificato in una valletta del monte Castello, a tre chilometri da Porto Azzurro, perché il luogo selvaggio e pieno di cime appuntite ricordava al governatore “Monserrat” e perchè c’era l’acqua.

Si trova all’interno di un’affascinante valle, su uno sperone roccioso incuneato tra due torrentelli. I fianchi delle colline sono aspri, rossicci per il diaspro che li forma, coperti da una rada macchia. Qua e là svettano cipressi e le monumentali fioriture delle agavi. Lo scenario naturale è senza dubbio molto caratteristico, tanto da essere celebrato da viaggiatori che in ogni secolo lo visitarono.

Vi si giunge tramite una deviazione segnalata dalla strada provinciale Porto Azzurro-Rio nell’Elba, appena fuori dal primo paese. Al termine del tratto asfaltato, si può lasciare l’auto e proseguire a piedi in un ambiente fresco e tranquillo. L’ultimo brevissimo tratto che sale al santuario va compiuto necessariamente a piedi.

La chiesa è quasi sempre chiusa, limitando così la visita all’interno a occasioni speciali, soprattutto l’8 settembre, il giorno della festa al santuario, che si protrae per circa una settimana.

Il pino di Monserrato

Il pino di Monserrato si raggiunge percorrendo la strada che da Porto Azzurro porta a Rio Marina, dopo circa 500 metri dal centro del paese si svolta sulla sinistra per il santuario di Monserrato e per il sentiero per arrivare al monte della croce, sul bordo della strada è impossibile non notare il grande e maestoso albero di Pino Domestico.

Il grande albero ha un’età che varia dai 250 ai 400 anni, una altezza di 20 metri, una circonferenza della chioma di circa 30 e una circonferenza del tronco di oltre 5 metri, con questi numeri il Pino di Porto Azzurro è sicuramente tra i Pini domestici più grandi d’Italia.

Il Pino di Porto Azzurro è uno dei sei Pini secolari censiti dalla Regione e fa parte dei grandi alberi monumentali della regione Toscana, e leggenda narra che anche Napoleone e i suoi soldati ci legarono i cavalli per recarsi a piedi fino al santuario di Monserrato.

 

Video presentazione

Foto gallery

Lascia un Commento

Condividi