fbpx

Falkensteiner Resort Capo Boi

Un piccolo paradiso sulla costa meridionale della Sardegna. Splendida posizione in una baia privata con sabbia dorata e mare limpido, in uno dei paradisi naturali più straordinari della regione. Dalla prestigiosa Infinity Relax-Pool si può ammirare una vista mozzafiato sul mare cristallino.  La struttura dispone di 122 camere, family e suite con meravigliosa vista sul mare e architettura moderna dal fascino mediterraneo. Qui potrete trovare il massimo del comfort, con servizi esclusivi a 5 stelle. Situato nella baia privata con sabbia fine dorata, ed un fondale spettacolare, il Falkensteiner Resort Capo Boi dispone di un’Infinity Relax-Pool per ammirare il mare e il paesaggio circostante. Mare cristallino che è un paradiso per gli amanti dello snorkeling. Un variopinto e cangiante paradiso subacqueo nel cuore di una riserva naturale. Un’Activity-Pool con giochi, sport, attività e divertimento per le famiglie. Acquapura SPA Pool, una piscina piccola e raffinata sotto alle arcate. Il Beach Bar propone ottimi drink rinfrescanti con servizio in spiaggia, mentre il Beach Restaurant vi vizierà con snack e spuntini serviti a pranzo e merenda, Club Lounge con cocktail, musica e party club, Falky-Land interno e all’aperto, Falkensteiner Teens World. Inoltre il resort vi coccola attraverso l’Acquapura SPA di 750 m², la quale offre l’ambiente perfetto per tutto questo: beauty & wellness, area saune, Acquapura SPA Pool, sala trattamenti e massaggi e sala cardio-fitness con attrezzature moderne.

Anche il palato vuole la sua parte, e cosa c’è i meglio dell’eccellente cucina sarda che vi conquisterà con il pesce appena pescato, le specialità alla griglia e le pizze cotte nel forno a legna. Inoltre, avrete a disposizione un lounge bar per leggere un buon libro, giocare a carte o per godervi semplicemente il relax. Gustate l’aragosta direttamente sulla spiaggia e scatenatevi nella Club Lounge con DJ internazionali e ospiti d’eccezione. Il ristorante del resort è aperto dalla mattina alla sera e vi sorprenderà con la magia di prodotti regionali freschissimi: pesce appena pescato, specialità di carne, wok e vari tipi di pasta vengono preparati davanti ai vostri occhi secondo i vostri gusti e le vostre richieste. Lasciatevi inebriare dal profumo del pane e dei prodotti appena sfornati, serviti direttamente sulla vostra tavola. E ancora: verdure croccanti, frutta fresca proveniente dai nostri mercati, ottimi vini… Un piccolo omaggio alla tradizione sarda e alla cucina Alpe-Adria del gruppo Falkensteiner. Ristorante con angolo per bambini e tavolo per ragazzi.

Il lato Green

Il Falkensteiner Resort Capo Boi è stato ristrutturato preservando attentamente la zona in cui è inserito, la spiaggia, la costa e tutto l’ambiente circostante, preservando nelle immediate vicinanze un parco verde con flora e fauna locale dove poter svolgere delle escursioni e stare a contato con la natura. Un’altro aspetto importante del resort è la scelta di rispettare la valorizzazione socio-culturale dei prodotti proponendo un menù quasi interamente a chilometro zero ed utilizzando prodotti estetici naturali del territorio. Per poi continuare con la linea green attraverso le luci soffuse presenti in Spa, nelle camere luci con tessera, e nei corridoi luci dotate di sensore per lo spegnimento automatico. Anche le sale meeting sono tutte rivolte verso la luce del sole per sfruttare al massimo l’energia naturale.
Il resort appica inoltre processi di ottimizzazione dei consumi come ad esempio l’acqua sporca che viene ripulita in un impianto di depurazione e viene conservata insieme all’acqua piovana raccolta e l’acqua di risciacquatura dell’impiantro balneare. L’acqua di scarico viene utilizzata per gli sciacquoni dei wc e per l’irrigazione dei giardini diminuendo così lo spreco d’acqua.

Consigli in zona

La Sardegna può essere visitata comodamente con la propria auto o noleggiando una vettura sul posto. I luoghi da non perdere si trovano sia lungo la costa che nell’entroterra. La popolazione rurale ha vissuto per millenni in grandi spazi remoti: la leggenda vuole che, per lunghe epoche, vaste zone montuose siano rimaste ignare di trovarsi su un’isola, mentre le regioni costiere fiorirono come centri di scambio culturale grazie alla conformazione naturale e allo sviluppo delle rotte di navigazione. L’entroterra isolano ha conservato fino a oggi il suo carattere selvaggio, al contrario delle zone litoranee dove il turismo ha fatto il suo ingresso portando con sé la modernizzazione.

ATTRAZIONI NEL CAGLIARITANO

  • Orto botanico
  • Castello: il quartiere “Casteddu” è il quartiere degli artisti e comprende il centro storico protetto da mura e bastioni arroccati sulla montagna.
  • Cattedrale: cattedrale barocca con elementi di varie epoche.
  • Museo nazionale: ampia collezione di reperti antichi e preistorici. Pinacoteca con dipinti di artisti sardi e sala dedicata alla civiltà nuragica.
  • San Saturnino: la chiesa più antica dell’isola.
  • Santuario di Nostra Signora di Bonaria: santuario barocco molto visitato, con una scalinata che sale sulla collina. Al suo interno è custodita l’effige della Madonna, che secondo la leggenda approdò qui dopo un naufragio nel 1370. Da allora la Madonna di Bonaria è patrona della Sardegna e protettrice di naviganti e marinai.

IL LUSSO DELLA SARDEGNA

Incastonata nell’idillio della Costa Smeralda e punteggiata di yacht e imbarcazioni di lusso, Porto Cervo è la patria del jet set. Lungo la “Passeggiata” (il paradiso dello shopping) potrete incontrare magnati russi, Flavio Briatore e tanti altri VIP. Da qualche anno, sopra all’antico porto sorge anche il retail village “Promenade du Port”, dove troverete numerosi bar e ristoranti dall’atmosfera glamour e mondana.

Lascia un Commento

Condividi