Bagni Nuovi, Bormio Terme

II centro termale di QC Terme Bagni Nuovi offre una nuova esperienza di relax: l’infinity pool con vista panoramica sulle Alpi, le ampie vasche esterne, le saune, le cascate e molte altre pratiche suggestive per chi desidera regalarsi momenti di completo benessere immerso nella natura del Parco Nazionale dello Stelvio.

In ogni settore si vivono momenti speciali che donano un armonioso benessere psico-fisico; la bellezza della cornice naturale, i profumi della natura e le melodie del bosco offrono sensazioni uniche e senza tempo.

Desiderio d’infinito (relax)

Perdersi tra i giochi di specchi e di profumi del Salotto di Narciso, abbandonarsi all’incanto del Giardino di Dafne e al relax infinito nell’Antro delle Ninfe. Un’immersione nella storia con il nuovo percorso sensoriale di Terme Bagni Nuovi, per scoprire una tradizione di benessere inaugurata dagli antichi romani.

Trenta le differenti pratiche termali offerte comprendenti piscine all’aperto utilizzabili dodici mesi l’anno in un ampio e soleggiato giardino, vasche idromassaggio, con cromoterapia, musica subacquea, area fanghi con baita essicatoio, cascate, sale relax a tema, bagno turco, biosauna a temperatura differenziata in stube e in chalet d’epoca.

Piscina di Venere

Un’antica vasca panoramica che racconta, attraverso le decorazioni sulle sue pareti, la storia di un luogo simbolico. Al suo posto infatti, sorgeva un tempo l’orto del Grand Hotel, la cui coltivazione era resa possibile anche nelle stagioni più rigide, dal caldo vapore dell’acqua termale.

Vasche delle muse

Due caratteristiche tinozze in legno dedicate alle muse Aganippidi, custodi dell’omonima fonte, regalano un’immersione panoramica nella storia e nella bellezza del nostro parco termale, su cui si affacciavano già dalla metà del XIX secolo.

Vasche di Saturno

Il “baitel”, una piccola casetta che fungeva in passato da spogliatoio riscaldato per i pastori e un insieme di iconiche vasche termali, componevano un tempo il “Bagno delle pecore”, impiegato, assieme alle cascate adiacenti, per lavare il vello degli ovini prima della tosatura.

Vasca delle Naiadi

È alle Naiadi, ninfe d’acqua dolce, note nell’antichità per le loro facoltà guaritrici e profetiche, che si ispira questa incantevole vasca, consigliata per regolarizzare il tono della pressione sanguigna e ristabilire l’equilibrio metabolico al termine della sauna.

Sala olimpica

Una sala relax in cui ripercorrere con lo sguardo la storia del ciclismo e proiettarsi nella maestosità dei passi alpini Stelvio, Gavia e Mortirolo, dove, in sella alla loro bicicletta, i più grandi atleti sfidano se stessi, sulle montagne rese epiche dalle tappe del Giro d’Italia.

Salotto di Narciso

Libri pop-up, percorsi olfattivi e composizioni di specchi in cui ammirarsi da ogni angolazione: il salotto di Narciso è uno scrigno di perdizioni che svela, a chi riesce ad andare oltre il suo riflesso, un insolito passaggio verso un giardino segreto.

Giardino di Dafne

Un verdeggiante angolo di relax, con un panorama mozzafiato sulla vallata, ispirato alla leggenda della famosa ninfa che, inseguita da un Apollo perdutamente innamorato, invocò l’aiuto della Madre Terra per sfuggirgli, facendosi trasformare in un albero di alloro.

Antro della Sibilla

Tutti i benefici delle docce Vichy, uniti all’affascinante e misteriosa atmosfera del luogo a cui si ispirano: l’Antro della Sibilla era la galleria artificiale, scavata nel tufo, in cui la celebre sacerdotessa cumana elargiva le sue profezie.

Riposo di Marte

Davanti al fuoco sono state raccontate le gesta di grandi eroi. Nella sala relax ispirata a Marte è possibile concedersi un riposo ristoratore di fronte al tepore di questo elemento magico, proprio come faceva il dio della guerra dopo ogni battaglia.

Baita di Pan

Una calda baita nel cuore bosco celebra la figura di Pan, antica divinità silvestre. Il lento dondolio di nidi sospesi calma e predispone la mente ad ammirare il mutevole riflesso della natura che si riflette sulla superficie dell’acqua.

Sala delle Colonne

Spingersi oltre i confini, sulle orme di Ercole, per conquistare il non plus ultra del relax. La soffice nuvola profumata di questa sauna distende i sensi e accarezza la pelle, depurandola a fondo, per restituirle luminosità e compattezza.

Baita di Lucina

Una piccola stube panoramica risalente al XIX secolo. Un angolo di relax con musicoterapia, adornato da un antico luster al quale venivano agganciate le chiavi di casa, per proteggere la baita dagli spiriti.

Info

Il centro termale è annesso al Grand Hotel Bagni Nuovi di Bormio, l’accesso per gli ospiti del Resort è compreso nel prezzo del soggiorno.
Aperto anche agli ospiti esterni e ai bambini di età superiore ai 5 anni accompagnati dai genitori.

Lascia un Commento

CONDIVIDI