Patate sottili al forno

Categories
Mangiar bene

Un piatto divertente e che stupisce sempre: la stessa ricetta la si può fare tagliando le patate a cubetti e, verso fine cottura, aggiungendo pancetta o speck...

Read More...

Un piatto divertente e che stupisce sempre: la stessa ricetta la si può fare tagliando le patate a cubetti e, verso fine cottura, aggiungendo pancetta o speck a proprio gusto. Importante è ricordarsi di preparare la prima fase il giorno prima di cucinarle, ottimo contorno per un pollo o un pesce al forno.

Prendetela con calma perché più se ne fanno più tempo ci vuole: io preparo tutto l’occorrente e mi organizzo per prepararle all’ultimo momento per servirle ancora calde

Patate sottili al forno

Mauro Lattuada
Una ricetta divertente e che stupisce sempre: sbollentate le patate pelate, mettetele a bagno per 12 ore dopo averle tagliate a fettine sottili, oliatele e mettetele in forno per 40 minuti: appena pronte servire con un po' di sale e droghe a piacere.
Attenti al fine cottura: è facile bruciarle
State attenti alla fine cottura: io le giro con una pinza almeno tre volte. Visto che ne faccio tantissime mi organizzo con 3 teglie: man mano che le prime due in forno sono pronte le unisco e metto in cottura la terza, occupano tantissimo spazio ma sono talmente buone che finiscono subito! 
Preparazione 1 d 2 h
Cottura 1 h
Tempo totale 3 h
Portata Contorno
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Equipment

  • 1 Mndolina

Ingredienti
  

  • 8 Patate
  • qb Sale
  • qb Rosmarino

Istruzioni
 

  • Pelate le patate e mettetele per 5 minuti in acqua bollente per iniziare ad ammorbidirle
  • Tagliatele con una mandolina e poi appoggiatele su uno strato di carta assorbente lasciandole asciugare
  • Mettettele in un recipiente pieno d'acqua per 12 ore cambiando due/tre volte l'acqua
  • Mettettele in un recipiente, un po' per volta, con un filo d'olio e farle saltare mescolando bene
  • Disponetele su una teglia sopra la carta da forno in modo uniforme senza sovrappporle
  • Cuocere in forno ventilato per 40 minuti girandole a metà cottura e verso la fine
  • Quando iniziano a diventare dure estrarre, mettere in un recipiente con del sale e gustatevele ancora calde

Note

La fase di metterle in acqua è molto importante: la patata deve perdere totalmente l'amido e diventare quasi trasparente. Questo garantirà la sua croccantezza a fine cottura.

Foto gallery

Mauro Lattuada

Amo viaggiare in luoghi dove non vanno in troppi, amo la montagna ed il mare, nuoto e volo volentieri e tiro con l'arco olimpico.

Lascia un commento

Leggi anche