Astice, mango e cipolla rossa di tropea: un’insalata alla portata di tutti

Categories
Mangiar bene

Una ricetta facile, veloce e alla portata di tutti...

Read More...

Uno dei miei piatti preferiti e l’astice con pomodorini e linguine: un grande classico che ogni anno scandisce il primo l’ultimo giorno ma quest’anno ho avuto voglia di provare a cambiare. Così ho sperimentato una ricetta che si è rivelata essere facile e divertente e ne ho approfittato per metterci un po’ di fantasia. 

L’astice si presta a tantissime verdure: ottimo servito con una foglia di insalata e le carote tagliate alla julienne o accompagnato con altri pesci.

Nel mio caso ho voluto provare qualcosa di esotico, il mango che uso davvero di rado, e unire alla ricetta originale le zucchine: per non creare troppo contrasto ho eliminato la parte verde usando solo la polpa. E ho aggiunto le olive nere, la prossima volta proverò con le taggiasche, ma trattandosi di un’insalata fatta con la base di mango e cipolla rossa di tropea ci si può sbizzarrire con mille ingredienti. 

Se lasciate intera la chela ricordate sempre ai vostri ospiti di prestare attenzione all’osso al suo interno e non servite mai il corpo senza aver pulito bene le interiora: rovinerebbero il piatto e se ben cotto e tagliato solo di pochi millimetri il corpo intero fa la sua bella figura decorativa.

Anche l’occhio vuole la sua parte: sarete di certo più bravi di me a rendere decorativa l’arancia, per chi ha pazienza servirla sbucciata anche della sua pelle interna rende ancora più gradevole mangiarla insieme all’insalata per godersi al meglio questo piatto colorato e pieno di contrasti.

Astice in insalata di mango

Una ricetta semplice,veloce e scenografica: io uso astici congelati ma è perfetta per l’astice fresco e appena pescato. Non prevede nessuna particolare capacità in cucina per essere preparato se non quella di saper pulire l’astice.
Basterà farlo bollire, pulirlo, metterlo a marinare in frigorifero in un'emulsione di limone, arancia, lime e olio per poi unirlo all’insalata di mango.
Io aggiungo anche le zucchine e le olive (estranee alla ricetta originale) eliminando la parte verde delle zucchine: come ogni insalata può essere liberamente interpretata con l’aggiunta di altri ingredienti, spazio alla fantasia.
Preparazione 1 h 30 min
Cottura 30 min
Tempo totale 3 h
Porzioni 2 persone

Ingredienti
  

  • 2 Astici
  • 2 Arancia
  • 1 Limone
  • 1 Mango
  • 1 Cipolla rossa di tropea
  • 1 Zucchina grossa
  • 10 Olive nere
  • 10 Pomodorini
  • 1 Lime
  • Sale
  • Aceto balsamico
  • Erba cipollina

Istruzioni
 

  • Preparate in una ciotola la spremitura del limone, un’arancia e il lime. Aggiungete un filo d'olio e sbattete con una forchetta fino a farlo diventare cremoso.
  • Lavate e cuocete l'astice: bastano 20 minuti in acqua bollente per ottenere un’ottima cottura.
  • Aprite l’astice e pulitelo: se riuscite tenete le chele intere, dividete in due parti il corpo e coprite il tutto con la preparazione di arancia, limone e lime.
  • Mettete la ciotola in frigorifero per un'ora
  • Tagliate con una mandolina la zucchine a fette, poi togliete la parte verde (potete anche pelarla prima) e tagliate a striscioline la zucchina.
  • Prendete le fettuccine di zucchina e passatele con un filo d’olio in padella per due minuti.
  • Scolatele e lasciatele asciugare: a voi scegliere se lasciarle a fettuccina da mettere come base prima dell’astice sopra il composto o tagliarle a pezzetti e mescolare all'insalata. La prima è una soluzione scenografica ma meno comoda per gustarsi il piatto
  • Pelate il mango e tagliatelo a cubetti non troppo grossi. Deve accompagnarsi con i pezzi di astice.
  • Tritate a mano la cipolla rossa di tropea più fine che potete: deve amalgamarsi bene con il mango e non uccidere il sapore dell’astice.
  • Tagliate a fettine le olive nere e i pomodorini e uniteli al mango e alla cipolla mescolando e aggiungendo un filo d’olio
  • E’ ora di impiattare: la seconda arancia può servire per una decorazione gustosa. Mettete una base del composto di mango e cipolla in una ciotola da gelato (io ho usato una fondina per comodità) e appoggiate sopra i pezzi di astice
  • Date una leggera spruzzata di Aceto balsamico, sale e se lo gradite pepe
  • Aggiungete qualche ciuffo di erba cipollina

Note

Dopo averlo cotto e pulito tagliate il corpo dell’astice incidendo per pochi millimetri per il lungo: pulite bene sino in fondo tutto il contenuto estraneo. Potete così lasciare, ben pulito, il corpo intero dell’astice invece di dividerlo in due.

 

Per chi non può resistere alla tradizione ecco anche la ricetta delle linguine all”Astice

[zrdn-recipe id=73]

Mauro Lattuada

Amo viaggiare in luoghi dove non vanno in troppi, amo la montagna ed il mare, nuoto e volo volentieri e tiro con l'arco olimpico.

Leggi anche