fbpx

Vetta Punta Nordend

La Punta Nordend (4.609 m) è la seconda vetta, in ordine di altezza, del gruppo del Monte Rosa nelle Alpi Pennine. È inoltre la quarta dell’intera catena alpina. Tra le quattro del massiccio è quella posizionata più a nord.

Si trova a nord della Punta Dufour (4.634 m) ed è la più appartata e meno visitata dagli alpinisti tra quelle del massiccio del monte Rosa, benché offra magnifiche ascensioni su neve, roccia e misto tra le più lunghe e severe delle Alpi. La montagna si presenta con due creste principali. Una scende verso sud e, passando attraverso la Sella d’Argento arriva alla Punta Dufour; la seconda, detta Cresta di Santa Caterina, continua verso nord abbassandosi ed arrivando allo Jägerhorn. Il versante orientale precipita su Macugnaga mentre quello occidentale degrada più dolcemente ammantato dal ghiacciaio.

La salita alla vetta della punta Nordend è senza dubbio una delle escursioni più appaganti che si possano trovare nell’intero arco alpino. Seconda vetta del massiccio del Monte Rosa domina la parete est dai suoi 4611 mt di altezza.

La lunghezza dell’itinerario di salita verrà ripagata appieno da un’ ambiente grandioso, da una vista mozzafiato e da un’ indimenticabile discesa.

Un pò di storia

Dopo diversi tentativi di parecchi alpinisti dell’epoca, nel 1861, furono Buxton e Cowell, accompagnati dalle guide alpine Payot e Binder, a compiere la prima ascensione passando per la Silbersattel. La prima salita, invece, dalla Cresta di Santa Caterina fù portata a termine solo nel 1906. La cordata, formata dai fratelli Lochmatter e da Ryan, non fece uso di chiodi: impresa eccezionale per quei tempi ! La Silbersattel, o Sella d’Argento, è il colle che separa la Nordend dalla vicina e più alta Dufour. Da qui passano le vie normali per chi proviene dalla Monte Rosa Hutte, il rifugio svizzero situato a quota 2.795 metri, e dalla Capanna Regina Margherita. Da quest’ultima si scende al Colle Gnifetti, si sale alla Zumstein per scendere al Colle omonimo, si sale alla Dufour per scendere alla Silbersattel, da qui una cresta molto esposta conduce direttamente in vetta. Una traversata che raggruppa le quattro vette più alte del Monte Rosa in una “classica” che offre impressionanti e straordinarie vedute dall’alto della Parete Est e un incredibile panorama a 360 gradi.

Video presentazione

Lascia un Commento

Condividi