Il Green Weekend inaugura l’estate di Courmayeur

Alla scoperta della Val Ferret e della Val Veny: torna il Courmayeur Green Weekend, l’evento che il 25 e 26 giugno apre la stagione. Il concetto chiave è l’avvicinamento alla natura attraverso una modalità più sostenibile di intendere il turismo e la montagna, tema che emerge in tutta la programmazione.

Le due valli saranno chiuse al traffico veicolare: a piedi, in bicicletta, in navetta o in funivia (aperta tutta l’estate, con tariffa agevolata per l’evento) ci si potrà inoltrare tra prati e boschi seguendo vari itinerari del gusto, vivendo tante esperienze outdoor, provando le attività più divertenti che si possano praticare in estate a Courmayeur.

Sabato 25 giugno, in Val Ferret

Ad attendere i visitatori, per tutto il giorno, una proposta di tappe gourmet diffuse nei locali, ristoranti, bar e punti ristoro della valle. Una sinfonia di sapori che presenta tante specialità locali, dagli appetizer – con formaggi valdostani, mocetta, pane nero e miele – alle ricette valdostane, come la polenta nelle sue versioni più gustose, la carbonada, il filettino di trota, il risotto alla cogneintze, le specialità con fonduta di Fontina e Bleu d’Aoste, fino ai dolci, abbinati alla panna prodotta in alpeggio e ai brindisi con i vini d’alta quota. In vari punti, in località Tronchey, Lavachey e Arp Nouva, si potrà invece ascoltare musica dal vivo.

Le sorprese proseguono con giochi e sport da provare gratuitamente in vari punti: il Club de Sports di Planpincieux propone, dalle 9 alle 17, tutte le sue attività – tappeti elastici, tiro con l’arco, minigolf, acro-bungy, mountain bike e molto altro – mentre, proprio accanto, VdA Yoga offre lezioni gratuite di yoga. In località Le Pont ci sono l’iniziazione al paintball e la mini-cavalcata con i pony, mentre il Golf Club Courmayeur et Grandes Jorasses organizza una giornata open day, perfetta per muovere i primi passi in questo sport. Sono invece prettamente dedicati ai bambini tanti laboratori di avvicinamento alla natura. In programma, atelier di collage e di disegno ispirati al lavoro dell’alpinista e pittore Renato Chabod, prove di intaglio con l’artigiano Peter Troyer, incontri con i guardiacaccia, atelier sulle erbe officinali con creazione di saponi e balsami naturali, mentre con Fiabe Remix ci si immerge nella magia del teatro e delle storie più amate dai bambini, rivisitate in versione valdostana.

Domenica 26 giugno si cambia scenario: in Val Veny

Si entra in una dimensione fatta di musica, sport e gastronomia. Per tutto il giorno si potranno provare le attività “aeree” come la slackline, la zipline, l’albering modular, si apprenderanno le basi del boulder e dell’orienteering, itinerario di “caccia al tesoro” all’aperto, e ci si metterà alla prova su una mini via ferrata in versione “for kids” con le Guide Alpine di Courmayeur. Torna lo yoga, una delle esperienze più intense da vivere in montagna: in località La Zerotta VdA Yoga organizza un seminario con il maestro Mario Longhin.

Dal piacere dello sport all’incanto della musica: uno degli eventi clou della giornata sarà il concerto che la rassegna regionale Musicastelle porterà a Courmayeur: un momento di pura magia in località Pré de Pascal, con ospite Fulminacci, alias Filippo Uttinacci. L’artista romano reduce dal Premio Tenco e da Sanremo, cantautore tra i più importanti della scena indie italiana, si esibirà davanti al pubblico alle 15.00.

L’appuntamento in Val Veny è anche un prezioso momento di incontro con produttori e allevatori locali, che daranno vita a un food market diffuso e articolato in vari punti degustazione. L’occasione giusta per entrare in contatto con i volti e le storie di chi lavora con passione per produrre formaggi, salumi, distillati e perfino birra, in un territorio “difficile”, ma generoso. Si fa scorta di prelibatezze passeggiando in un mercato a km 0, che si ritroverà ogni settimana, per tutta l’estate, in occasione dei Food Market.

Pronti a scoprire queste due valli in mobilità sostenibile?

CONDIVIDI