Firenze, Toscana - Italia

Riparte il Treno di Dante tra Firenze e Ravenna

Categories
Eventi

Parte il convoglio storico ‘Treno di Dante”, che collega Toscana e Romagna percorrendo le terre che il Sommo Poeta attraversò nel suo cammino tra Firenze e Ravenna ...

Read More...

Un’esperienza di viaggio unica a bordo di un treno storico, che attraversa il cuore dell’Appennino Tosco-Romagnolo alla scoperta delle terre che Dante Alighieri visitò nel suo cammino tra Firenze e Ravenna. Un percorso incantevole che coniuga celebri città d’arte e borghi medievali completamente immersi nella natura.

Dopo il successo dell’anno scorso, riparte il viaggio che ogni weekend, fino al primo novembre, porta i turisti alla scoperta dei borghi dell’appennino Tosco-Romagnolo che hanno affascinato e ispirato Dante. Ogni sabato e domenica, dal 4 giugno al 1 novembre, un convoglio storico accompagnerà i viaggiatori da Firenze, la città natale di Dante, a Ravenna dove riposano le sue spoglie, e ritorno, per una full immersion dantesca a ritmo slow.

Novità 2022

Nel 2022 sono previste 32 giornate di programmazione nei mesi di giugno, luglio, fine agosto, settembre e ottobre, per chiudere la programmazione il 1 novembre.

Tra le novità dell’edizione 2022, interni Liberty e scomparti di 1a, 2a e la classe standard e la formula “crociera” tra Brisighella e Faenza, nel ravennate, che permette di sostare un’ora e trenta per vistarne le località.

Lentezza in viaggio

Nell’antico convoglio, costruito più di un secolo fa, ci si può abbandonare alla lentezza: su ogni carrozza è presente un’assistente che racconta la storia dei territori attraversati da questa speciale linea ferroviaria – A ogni tappa si possono visitare musei e castelli o assaggiare piatti tipici, usufruendo delle convenzioni comprese nel biglietto.

Info e costi

Si possono acquistare biglietti o pacchetti turistici al sito Treno di Dante
Prezzi: singola tratta 38,00 €; andata e ritorno 56,00 € (sconti per i bambini e gratuità fino a 4 anni).

L’itinerario del Treno di Dante

Il treno parte da Firenze, la città dove Dante è nato nel 1265. La città offre tantissimi luoghi da visitare che raccontano il Poeta, tra cui la Casa di Dante e la vicina Chiesa di Santa Margherita, dove il Poeta incontrò Beatrice, che la tradizione vuole sia sepolta qui.
E ancora il profilo del Poeta scolpito sul pavimento della piazzetta della Chiesa, mentre la maschera di Dante è custodita a Palazzo Vecchio. Si prosegue verso Vaglia, il primo comune del Mugello (Fi), per poi raggiungere la prima fermata di Borgo San Lorenzo. Il treno poi riparte verso Ronta (Fi), e ancora Scarperia e San Piero a Sieve (Fi) – due paesi uniti da sempre e dominati dalla famiglia dei Medici – per continuare sulle colline di Vicchio che ha dato i natali a Giotto e Beato Angelico.
Oltrepassato Crespino del Lamone – borgo noto per la qualità dell’acqua e le fontane – il treno prosegue e sosta a Marradi (Fi), la cittadina appenninica dove nacque il poeta Dino Campana, per poi fare tappa a Brisighella (Ra), tra i Borghi più Belli d’Italia.
La fermata successiva è Faenza (Ra), famosa in tutto il mondo per la ceramica, e infine Ravenna, la città in cui il Sommo poeta completò la composizione del ciclo della Commedia e trascorse gli ultimi anni della sua vita fino alla morte nel 1321. Qui si erge la Tomba del poeta vicino alla quale sono stati inaugurati recentemente il Museo e la Casa dedicati al Poeta.


 

Photo Credit –   Il Treno di Dante s.r.l.
Più Turismo

Un team di esperti che si occupa di turismo ecosostenibile e aiuta da anni le aziende a promuovere e valorizzare il territorio, migliorarsi e farsi conoscere da turisti responsabili e attenti alla natura, al rispetto dell'ambiente e la riduzione degli sprechi.

Lascia un commento

Leggi anche