Gubbio, Umbria - Italia

L’albero di Natale più grande del mondo

Categories
Eventi

L’Albero viene acceso il 7 Dicembre, in Piazza 40 Martiri, a Gubbio....

Leggi tutto...

Dal 1981 un gruppo di volontari realizza in occasione del Natale quello che è entrato, ben a ragione, nel Guinness dei primati come l’Albero di Natale più Grande del mondo: è una realizzazione che solo nello spirito del più genuino volontariato riesce ad avere continuità nel tempo. L’albero più Grande del Mondo è stato sancito dal Guinnes World Record nel 1991 e da allora è l’unico albero che può fregiarsi di tale titolo. Con i suoi 800mt di altezza e grazie allo splendido panorama sottostante rappresenta una meraviglia unica nel suo genere.

La figura di un immenso albero di Natale è realizzata disponendo con sapienza sulle selvagge pendici del Monte Ingino, alle spalle della splendida città medioevale di Gubbio, corpi illuminanti di vario tipo e colore, che disegnano un effetto cromatico assolutamente particolare e unico: si distende, con una base di 450 metri, per oltre 750 metri (poco meno di trenta campi di calcio) nascondendo le sue radici nelle mura della città medioevale e arrivando con la sua grande stella alla basilica del Patrono, Sant’Ubaldo, posta in cima alla montagna.

Il 7 dicembre di ogni anno, nel corso di una manifestazione pubblica, l’Albero viene acceso con una cerimonia che vede coinvolti gli altri soggetti che meglio interpretano le nostre secolari tradizioni.

La cerimonia è presieduta da personaggi del mondo delle istituzioni, della cultura, della scienza, del volontariato; nel 2014 è stato Papa Francesco ad accendere l’Albero, nel 2013 il Direttore della Caritas Italiana, Don Francesco Soddu, nel 2012 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e nel 2011 lo aveva preceduto il Santo Padre Benedetto XVI; in precedenza avevano presieduto alla cerimonia di accensione il sottosegretario alla Protezione civile, Guido Bertolaso, il presidente di Libera, don Luigi Ciotti, il direttore generale di Telethon, Pietro Spirito, il direttore dell’Istituto Europeo di Oncologia, Pier Giuseppe Pelicci.

Novità 2023

Quest’anno verrà completato il percorso di efficientamento energetico tramite la conversione a strip led delle luci interne colorate, progetto iniziato con la sostituzione delle luci della Stella Cometa nel 2020 e proseguito lo scorso anno con le luci verdi della sagoma. Un passaggio storico che, affiancato alla produzione di energia elettrica dell’impianto fotovoltaico installato presso la sede del Comitato, rende l’albero totalmente ecosostenibile.

L’impegno degli “Alberaioli” rimane quello di regalare a tutti, con la collaborazione dell’intera comunità cittadina, l’incantesimo e il fascino dell’Albero di Natale più Grande del Mondo. Una particolare attenzione viene richiesta ai frequentatori domenicali del monte Ingino, in particolare ai bikers, per la presenza dei mezzi di trasporto e dei materiali che potrebbero essere presenti lungo gli stradoni.

Video presentazione

Più Turismo

Un team di esperti che si occupa di turismo ecosostenibile e aiuta da anni le aziende a promuovere e valorizzare il territorio, migliorarsi e farsi conoscere da turisti responsabili e attenti alla natura, al rispetto dell'ambiente e la riduzione degli sprechi.

Condividi questo articolo:   Facebook Whatsapp Telegram Twitter Email

Lascia un commento

Leggi anche