fbpx

L’albero di Natale più grande del mondo

Dal 1981 un gruppo di volontari realizza in occasione del Natale quello che è entrato, ben a ragione, nel Guinness dei primati come l’Albero di Natale più Grande del mondo: è una realizzazione che solo nello spirito del più genuino volontariato riesce ad avere continuità nel tempo. L’albero più Grande del Mondo è stato sancito dal Guinnes World Record nel 1991 e da allora è l’unico albero che può fregiarsi di tale titolo. Con i suoi 800mt di altezza e grazie allo splendido panorama sottostante rappresenta una meraviglia unica nel suo genere.

La figura di un immenso albero di Natale è realizzata disponendo con sapienza sulle selvagge pendici del Monte Ingino, alle spalle della splendida città medioevale di Gubbio, corpi illuminanti di vario tipo e colore, che disegnano un effetto cromatico assolutamente particolare e unico: si distende, con una base di 450 metri, per oltre 750 metri (poco meno di trenta campi di calcio) nascondendo le sue radici nelle mura della città medioevale e arrivando con la sua grande stella alla basilica del Patrono, Sant’Ubaldo, posta in cima alla montagna.

Il 7 dicembre di ogni anno, nel corso di una manifestazione pubblica, l’Albero viene acceso con una cerimonia che vede coinvolti gli altri soggetti che meglio interpretano le nostre secolari tradizioni.

La cerimonia è presieduta da personaggi del mondo delle istituzioni, della cultura, della scienza, del volontariato; nel 2014 è stato Papa Francesco ad accendere l’Albero, nel 2013 il Direttore della Caritas Italiana, Don Francesco Soddu, nel 2012 il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e nel 2011 lo aveva preceduto il Santo Padre Benedetto XVI; in precedenza avevano presieduto alla cerimonia di accensione il sottosegretario alla Protezione civile, Guido Bertolaso, il presidente di Libera, don Luigi Ciotti, il direttore generale di Telethon, Pietro Spirito, il direttore dell’Istituto Europeo di Oncologia, Pier Giuseppe Pelicci.

Novità 2022

In un momento molto delicato per l’Italia e per il mondo intero, il comitato “Albero di Natale più grande del mondo” vuole continuare a lanciare da Gubbio un messaggio di speranza. Dopo aver concluso in tempi celeri e in condizioni di sicurezza i lavori di allestimento della sagoma luminosa dell’abete natalizio sul monte Ingino, arrivano anche altre iniziative.

È pronto e verrà distribuito nelle prossime settimane il calendario 2022 del Comitato, che sarà donato, come ogni anno, a tutti i privati ed esercizi commerciali che gradiranno riceverlo. L’iniziativa intende manifestare la vicinanza degli “alberaioli” alla comunità eugubina, soprattutto nella difficile situazione che stiamo vivendo.

A partire dalle ore 12 di giovedi 4 novembre, sarà anche possibile tornare ad adottare una luce dell’Albero di Natale più grande del mondo. Un’iniziativa che da anni riscuote grande successo e che permette ai volontari del Comitato di condividere la loro attività con le tante persone di Gubbio, italiane e non solo, che ogni anno scelgono di dedicare una luce di speranza a un proprio caro. Per adottare la luce è sufficiente collegarsi al sito www.alberodigubbio.com e cliccare sul pulsante “Adotta una luce”, per essere poi indirizzati alla pagina con la procedura di acquisto, che potrà essere effettuata esclusivamente attraverso PayPal e con carta di credito. Quest’anno, la dedica della stella cometa è rivolta “Allo sport, mediatore e facilitatore di relazioni e incontri”.

CONDIVIDI