Trentino-Alto Adige - Italia

In Val Gardena nuovo “Balcone panoramico Dolomites UNESCO”

Categories
Consigli di viaggio

Sull‘Alpe Mastlé/Col Raiser, a S. Cristina, a 2.200 metri di altezza....

Leggi tutto...

Sull‘Alpe Mastlé/Col Raiser, a S. Cristina, a 2.200 metri di altezza.

Balconi Panoramici

I Balconi panoramici Dolomiti UNESCO sono dei punti particolarmente affascinanti e sono l’esemplificazione di ciò che rende le Dolomiti così straordinarie, con le loro caratteristiche geologiche e paesaggistiche. Postazioni panoramiche dove ammirare paesaggi straordinari. Luoghi appositamente individuati per promuovere la conoscenza del Sito Dolomiti UNESCO.

Alto Adige

In Alto Adige ce ne sono due: il primo si trova nei pressi di Dobbiaco, mentre il secondo inaugurato da poco si trova nel Parco Naturale Puez-Odle (Comune di S. Cristina).

Il Balcone della Val Gardena è una vera e propria terrazza all’aperto, nei pressi della stazione a monte della cabinovia Col Raiser, a 2.200 metri sul livello del mare con una vista mozzafiato sul mondo alpino delle Dolomiti.

Cstruito con particolare attenzione all’edilizia eco-sostenibile, in considerazione del contesto estremamente sensibile, è stato creato un oggetto strettamente legato all’ambiente circostante. La struttura in acciaio, al centro della quale si trova l’elenco dei picchi visibili, è stata riempita in loco con terreno e materiale roccioso esistente.

Come arrivarci?

È possibile salire anche con la cabinovia Col Raiser, e raggiungere a piedi il balcone camminando per 25 minuti dalla stazione a monte (chiamare il numero 0471777800 per assicurarsi prezzo speciale concordato per biglietto di andata e ritorno). Il balcone sorge a quota 2.200 metri nei pressi della stazione a monte dell’impianto di risalita Col Raiser. Le particolarità del balcone panoramcio saranno illustrati dallo studio di architettura Messner Architects, che ha predisposto il relativo progetto.

Più Turismo

Un team di esperti che si occupa di turismo ecosostenibile e aiuta da anni le aziende a promuovere e valorizzare il territorio, migliorarsi e farsi conoscere da turisti responsabili e attenti alla natura, al rispetto dell'ambiente e la riduzione degli sprechi.

Condividi questo articolo:   Facebook Whatsapp Telegram Twitter Email

Lascia un commento

Leggi anche