fbpx

Pianosa – Alba E Tramonto Sull’isola Piatta

Oltre 350 specie di flora spontanea, di cui 17 di orchidee. Acque azzurre e trasparenti come quelle dei mari tropicali. Queste solo solo alcune delle caratteristiche dell‘isola di Pianosa perla dell’arcipelago toscano.

I romani la chiamavano Planasia, cioè isola piatta, per via dei suoi 10 chilometri di superficie triangolare priva di rilievi, se si eccettua l’isolotto de La Scola alto appena 34 metri.
Ricca di storia, ma soprattutto di natura, Pianosa è un gioiello di straordinaria bellezza incastonato nel diadema del Parco Nazionale dell’Arcipelago toscano. Allo sbarco, generalmente dalle persone che la raggiungono per la prima volta, si sente sovente ripetare la frase: «che peccato!» riferita alla decadenza degli edifici demaniali del paese abbandonato e, più in lontananza, al muro che separava il centro abitato dalla zona dell’ex carcere di massima sicurezza.

Chi invece ha l’occhio del naturalista subito nota la vera ricchezza di Pianosa: la natura. Ecco la baia azzurra di Cala Giovanna e, uscendo verso il centro paese, la distesa di Violacciocca che dipinge di viola i lati dello stradello o i fossili che debordano dai muretti, mentre in cielo si coglie il volo di rapaci o cormorani.

E non bastano poche ore per scoprire tutto quello che Pianosa ha da offrire.  Per questo vi propomiano una breve gita sull’isola di Pianosa all’insegna del relax fisico e mentale. Un weekend sulla piattaforma di calcare più suggestiva del mediterraneo, quasi deserta, circondati da un mare turchese, che ricorda quello degli atolli del Pacifico. La bella spiaggia in sabbia di Cala Giovanna è lì per voi per giornate di mare e relax, mentre nel resto del weekend una guida del Parco Nazionale vi porterà alla scoperta dell’area protetta all’interno dell’isola, selvaggia e disabitata. I viaggiatori avranno la possibilità di godere delle notti uniche di Pianosa, dove l’unica fonte di illuminazione è quella delle stelle nel cielo, e delle albe e dei tramonti, visibili da qualsiasi punto dell’isola piatta.

Punti forti dell’itinerario:

CITTÀ E CULTURA

* Il paese di Pianosa
*L’ex colonia penale agricola di Pianosa
*La Villa Romana di Agrippa
*La mostra fotografica di Pianosa

NATURA

*Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano
*La punta del Marchese
*Cala del Bruciato
*La spiaggia di Cala Giovanna

ACTIVE

*Escursione trekking nella parte nord dell’isola
*Escursione trekking nella parte sud dell’isola

Per tutti i dettagli :

Pianosa – Alba e tramonto sull’isola piatta

Lascia un Commento

Condividi