fbpx
Muoversi in modo sicuro

Muoversi in modo sicuro? Il segreto è tutto nella pianificazione

Le misure previste dagli ultimi DPCM per arginare il secondo picco di contagi che, come era prevedibile, si sta verificando in queste settimane, ha, come ben sappiamo, reso necessario suddividere il Paese in regioni rosse, arancioni e gialle in base alla criticità delle rispettive situazioni, stabilendo restrizioni più o meno severe. In generale, comunque, in un momento ancora così delicato è necessario comportarsi con la massima responsabilità, anche quando muoversi è necessario.

Parcheggiare in centro a Roma: così si gioca d’anticipo

Il Lazio non rientra nelle “zone rosse”: nonostante questo, se ci si deve necessariamente muovere in auto per inderogabili ragioni lavorative, familiari o professionali, e individuare, per esempio, dove parcheggiare a Roma, è più che mai opportuno in questo momento giocare d’anticipo e pianificare il viaggio, in modo da ottimizzarne i tempi e fare sì che avvenga nel modo più sicuro possibile.

Nella Capitale, a oggi, sono già stati messi in atto alcuni provvedimenti per snellire la mobilità. Fino al 3 dicembre, per esempio, le ZTL saranno aperte: una misura presa dalla prima cittadina Virginia Raggi per agevolare chi viaggia in auto, che in questo momento è, comprensibilmente, considerata il mezzo di trasporto più sicuro sul quale viaggiare. I varchi situati nelle zone di Tridente, Trastevere, Testaccio e San Lorenzo, dunque, risulteranno disattivati, mentre rimangono a pagamento le strisce blu. Chi deve recarsi in centro, dunque, può valutare anche l’opzione di affidarsi a una struttura di parcheggio privata e custodita, a patto di gestire la ricerca in modo intelligente per potersi assicurare il posto auto in una struttura qualificata contenendo, nel contempo, le spese.

Prenotare il parcheggio con MyParking: una soluzione intelligente ed economica

MyParking, prima piattaforma di prenotazione e pagamento online del parcheggio in Italia, può essere la risposta a questa esigenza. Si appoggia infatti a un circuito di oltre 500 parcheggi dislocati nelle aree più strategiche del Paese, ossia in prossimità di aeroporti, porti, stazioni ferroviarie e ovviamente nelle principali città. A Roma, in particolare, sono presenti diverse strutture affiliate a MyParking, tutte rigorosamente selezionate e in grado di offrire un servizio professionale e sicuro a costi competitivi. La piattaforma dà infatti modo non solo di prenotare, ma anche di pagare anticipatamente il parcheggio online, e questo consente di assicurare agli utenti tariffe sempre molto contenute: che risultano ulteriormente abbassate se ci si registra.

Prenotare e pagare con anticipo il parcheggio, poi, in questo momento risulta una soluzione particolarmente intelligente in quanto permette di ridurre i tempi di spostamento e, soprattutto, di evitare qualsiasi contatto con altre persone e lunghe file al parcometro. Si tratta di un nuovo modo di spostarsi che si basa sulla pianificazione e su modalità di pagamento “contactless” che risulta di particolare attualità oggi, ma che è comunque al centro dell’attenzione dei più grandi player del mercato della sosta già da qualche anno, in quanto rientra appieno nel concetto di “mobility as a service” (cioè di mobilità come di un servizio integrato che ingloba più soluzioni) in auge da tempo fra gli addetti ai lavori.

Nella Capitale accessi limitati in centro; potenziato il numero dei mezzi pubblici

Muoversi in auto potrebbe essere oggi una soluzione necessaria se si devono percorrere tratte su cui attualmente gravano limitazioni. Nel weekend, per esempio, le stazioni Spagna e Flaminio della linea A della metropolitana sono chiuse fra le 10 e le 20 per evitare il rischio di assembramenti nelle vie centrali della Capitale, quelle che normalmente sono prese d’assalto per lo shopping grazie alla presenza di boutique di prestigio. Come ulteriore misura di sicurezza, in questo momento gli ingressi in queste zone sono contingentati e controllati da membri delle forze dell’ordine.

Chi preferisce continuare a muoversi con i mezzi di trasporto pubblico deve infine tenere presente che dal 9 novembre sono state potenziate le corse degli autobus per continuare a mantenere un servizio efficiente e, al contempo, evitare il sovraffollamento dei mezzi: la loro capienza massima, infatti, è ridotta attualmente del 50%. A questo scopo il sindaco Raggi ha deciso di fare servire le tratte meno utilizzate da autobus turistici, mentre quelle che richiedono una maggiore frequenza continuano a essere servite dai mezzi di trasporto dell’ATAC, l’azienda per la mobilità che serve la Capitale.

Condividi