fbpx

I migliori diving d’Italia su PiuTurismo e I’m a Scuba diver: uniamo le community!

Il mio sport preferito è andare sott’acqua, posso stare in cielo, in montagna, al mare, su un cavallo, sugli sci ma il luogo in cui mi sento più a mio agio e 40 metri sotto il livello dello zero. Quindi mare

Al contrario di molti turisti non ho fatto il brevetto in vacanza, ma al mare, iniziando da subito in acque aperte e con la mira (e l’intenzione) di fare l’istruttore di sub a vita. Questo ti porta in contatto con un approccio diverso alla materia, la sfida inizia da subito più ardua rispetto a un normale Open Water, e ti portano subito in visibilità zero, gattonando sul fondo di una diga, a fare moltiplicazioni su una tavoletta a livello di quota da ebrezza d’azoto, e se non le fai giuste puoi dire subito addio alla mire di portare altri sotto con te. E, soprattutto, ti fa prendere tutto molto più seriamente, andare sotto in sicurezza e portare sempre tutti fuori non è uno passeggiata, richiede professionalità, concentrazione, molta preparazione e serietà.

Non mettendo il naso sotto da una decina di anni leggo e mi informo, seguo community e mi incuriosisco, soprattutto quando dietro a quel che leggo riscontro una forte vicinanza al modo in cui io intendo l’immersione, anche ricreativa. Seriamente.

E’ così che sono finito nella community di I’m a Scuba Diver, quella che ha iniziato a fare un censimento dei diving e ad ordinarli in una directory, quella che segue quel che accade in Italia e critica con forza l’abbassamento di qualità in termini di sicurezza e professionalità del settore, quella che come noi tiene le orecchie puntate mettendo in luce gli esempi migliori, le nuove tecnologie, e gioca con le community (partecipate anche voi a #selfiesub e mandate un vostro selfie da sotto)

E’ per questo che Piuturismo e I’m a scuba diver uniscono le loro community, raddoppiando la visibilità a tutti gli iscritti che si occupano di portare sotto, in sicurezza, tanta gente italiana e straniera a scoprire la magie dei nostri fondali.

Al gruppo dei diving iscritti a Piuturismo si aggiungono così gli oltre 80 del circuito i’m a scuba diver, iniziando così il progetto diving di #mappiaolitalia e aggiungendo per primo il mio sport preferito.

Questo è solo l’inizio: l’intenzione del tam è di creare una community di chi ama il blu, con da una parte le strutture con le loro news, offerte e itinerari, dall’altra i Sub amatoriali e professionisti, gli istruttori e tutti quelli che del blu fanno una professione.

Entro l’estate troverete su Piuturismo l’elenco completo dei nostri diving un po’ in tutta Italia, segnalateci i vostri preferiti e unitevi alle nostre community!

Condividi