fbpx

Le stagioni del Quadrifoglio ad Ameno

Vi avevamo già parlato di Ameno e di quanto questo borgo ci avesse colpito e affascinato durante l’evento Studi Aperti del 2016.

Se anche voi volete scoprirlo vi segnaliamo questo evento. La ProLoco di Ameno, con il patrocinio del Comune, organizzerà alcuni appuntamenti durante l’anno denominati “Le stagioni del Quadrifoglio”: quattro le stagioni dell’anno, quattro i sentieri del Quadrifoglio.

La prima “stagione” si svolgerà tra il 19 e il 27 giugno, in occasione dell’avvio della nuova stagione turistica, e proporrà un ricco calendario di eventi per tutti i gusti.

Da anni l’Amministrazione Comunale di Ameno sta attuando un progetto di turismo sostenibile e responsabile in questo piccolo paese e, dal 2014, propone il sistema di sentieri del Quadrifoglio, 4 percorsi ad anello che attraversano il territorio nel suo insieme, toccando anche le frazioni di Vacciago, Lortallo e Oltre Agogna, attraversando anche i comuni di Orta San Giulio e Miasino.

Qui di seguito il programma della prima Stagione del Quadrifoglio di Ameno, l’Estate: per gli aggiornamenti consigliamo di consultare il sito Ameno Turismo  e la pagina facebook.

Per tutti gli eventi il numero dei partecipanti sarà contingentato per rispettare le norme di sicurezza ed evitare assembramenti,  è quindi OBBLIGATORIA la prenotazione da effettuarsi via mail a: stagionidelquadrifoglio@gmail.com

Obbligatorio avere con sé la mascherina. Il pagamento dell’iscrizione, per gli eventi dove è richiesto, verrà effettuato direttamente nel punto di ritrovo.

Tutto il programma degli eventi sul sito ufficiale.

Progetto Turismo Responsabile

L’Amministrazione Comunale di Ameno ha avviato un progetto di turismo sostenibile e responsabile in questo piccolo paese, incastonato tra lago d’Orta e lago Maggiore, che conta circa 900 abitanti e si estende su circa 10 km quadrati che comprendono anche le frazioni di Vacciago, Lortallo e Oltre Agogna. 

Nato anche come residenza turistica di ricche e nobili famiglie, Ameno presenta notevoli ricchezze artistiche e conserva ville e chiese storiche immerse in un paesaggio verde e fiorito, per nulla intaccato dalla cementificazione selvaggia che ha afflitto la zona in tempi passati. 

Il paese è frequentato da numerosi artisti che qui trovano una giusta atmosfera di contemplazione e serenità in perfetta armonia con l’arte e la natura e che lo hanno aiutato a diventare anche il fulcro di una vivace attività culturale che si svolge durante parecchi mesi dell’anno. 

Le principali attività lavorative operanti sul territorio comunale sono quelle legate al settore agricolo e non ve ne sono di riconducibili al settore industriale o produttivo ad elevato impatto ambientale anche a causa di un assetto territoriale poco favorevole a insediamenti di grandi dimensioni e penalizzato dalla distanza dalle vie di grande comunicazione. Il settore agricolo, rappresentato da realtà a carattere familiare costituisce invece una presenza, seppur contenuta nei numeri, continuativa e di valorizzazione e conservazione del territorio stesso. 

Nel corso degli ultimi anni, grazie anche ad alcuni importanti eventi culturali (la manifestazione a museo diffuso Studi Aperti e la rassegna di cinema rurale Corto&Fieno a cura di AsiloBianco; il festival internazionale Amenoblues), sono stati raggiunti risultati positivi in termini di aumento dei flussi turistici e/o ricadute turistico-economiche. Gli arrivi sia italiani che stranieri sono in costante crescita. 

Tutti questi fattori hanno determinato una serie di iniziative intraprese dall’Amministrazione per consolidare e rilanciare il valore del patrimonio territoriale e culturale, e per potenziare il settore turistico, ritenuto elemento fondamentale per il futuro economico del paese. Tra queste vi è la realizzazione del sistema di sentieri Il Quadrifoglio di Ameno, 4 percorsi ad anello che attraversano il territorio nel suo insieme, boschi, prati e coltivi, toccando anche le frazioni che compongono il comune. E’ stato poi realizzato un percorso didattico in collaborazione con il WWF su uno dei sentieri insieme all’attivazione di un tavolo di lavoro sul turismo, punto di incontro e condivisione di progetti tra le varie associazioni operanti sul territorio. E infine la realizzazione di un Ostello della Gioventù con 14 posti letto, inaugurato nel 2015 l’attivazione della Casa dell’Acqua, volta alla riduzione della produzione di rifiuti e la realizzazione di un’area camper con 5 posti. 

Il progetto Quadrifoglio 

I 4 sentieri sono identificati da 4 tonalità del colore blu (celeste, azzurro, blu e indaco), partono da Ameno, si snodano per 4 lunghezze differenti, per poi terminare ad Ameno. 

Inoltre, è stata pubblicata all’interno di Google Maps la tracciatura dei sentieri eseguita all’interno del progetto Google Trekker che ha mappato i percorsi del Cusio e a cui il Comune di Ameno ha partecipato. 

Salute in cammino 

Recentemente il comune di Ameno ha aderito al programma “Salute in Cammino, 10.000 passi per stare bene”, ideato dall’ASL di Biella e realizzato in collaborazione con la “Rete dei Cammini”. E’ un percorso da usarsi come facile passeggiata, ma anche come test di allenamento al cammino, che parte presso il ponte sull’Agogna. Dopo aver avviato il cronometro si inizia a camminare: ogni 500 metri un cartello segnala, in base ai tempi di percorrenza, a che velocità si sta andando. A circa 1770 metri dalla partenza c’è un momento di verifica e poi continuando si avrà un ultimo controllo con un cartello all’inizio della salita al Monte Mesma. Quando ognuno avrà imparato a camminare con l’intensità di marcia più adatta, si potrà continuare su altri percorsi del Quadrifoglio di Ameno e raggiungere ogni giorno i “10.000 passi per stare bene” consigliati dall’OMS. 

Ora non vi resta che andare a visitare Ameno!

Condividi