fbpx

Trattoria Il Cardo e l’Ortica

Il cardo e l’ortica è una trattoria a conduzione famigliare, in aperta campagna, alle porte delle langhe monregalesi, a 20 minuti da Cuneo e 10 minuti da Mondovì. Il locale nasce con l’obiettivo di portare nel locale la cultura del cibo naturale, etico, salutista, rendendolo comunque accattivante e interessante.
Si prende spunto da ricette “tradizionali” della cucina piemontese per arrivare a sperimentare combinazioni nuove di modo da sostituire gli alimenti di origine animale ed arrivare al vegan senza “traumi”!
Per i proprietari de “Il cardo e l’ortica” la sfida è “vegan con gusto” anche per gli irriducibili della cucina tradizionale, per chi pensa che senza cibi di natura animale non si possa appagare il gusto.
Sono disponibili anche menu per vegetariani e soggetti con intolleranze.

Consigli in zona

IL MONREGALESE

Un “doppio” parco sulla cima più alta delle Alpi Liguri con almeno un quarto delle specie floristiche italiane; una riserva naturale che contiene un sito archeologico aperto al pubblico; un’oasi per uccelli migratori, per 200 specie residenti e per… birdwatchers; la sorgente di un torrente e i suoi tesori botanici.

Lo spettacolo del Monregalese continua nel sottosuolo. Per la natura carsica, la zona è ricca di grotte; qui si trovano quelle “più colorate”, quelle “più estese”, il sistema carsico più grande del Piemonte, fiumi sotterranei ed abissi da record.

Le acque sono un’altra risorsa: sorgenti “miracolose”, terme storiche, moderne spa, rendono Monregalesee dintorni una meta anche per il benessere.

Le Valli Monregalesi sono le quattro valli delle Alpi Liguri che storicamente e geograficamente gravitano su Mondovì: ElleroMaudagnaCorsaglia e Casotto. A corona, alcune delle principali cime: Mondolè, Seirasso, Mongioie, Cima delle Saline,Cars, Pizzo d’Ormea, Marguareis… Un patrimonio naturalmente ricco, potenziato da moderne strutture che lo rendono d’ inverno un paradiso della neve, e d’estate, col supporto di una rete di rifugi, un territorio tutto da esplorare (percorrere, scalare, discendere o sorvolare!), imperdibile per gli amanti della montagna. Lo sport è anche in città: tradizione e presenza di campioni, contesto vivo, e strutture di qualità, rendono Mondovì, come le valli, arena di competizioni ad ogni livello (Olimpiadi comprese).

VISITARE MONDOVI’

A 20 KM da Cuneo con Piazza Galimberti  che è il cuore della città ed interrompe Via Roma e il proseguimento ottocentesco di Corso Nizza che attraversano tutta la città.
Entrambe le arterie, affiancate da otto chilometri di portici, offrono varie occasioni di shopping e sono lo specchio dei secoli della storia cittadina impressa nelle pietre.
Piacevole anche una passeggiata in Corso Marconi, al Parco della Gioventù e sulla valle del torrente Gesso.

In provincia di Cuneo si trovano alcune città molto interessanti, come Saluzzo, Mondovì , Bra ed Alba, ma ben quattro  residenze sabaude, il Castello Reale di Racconigi, il Castello di Pollenzo, il Castello di Govone e la Reggia di Valcasotto.  Da visitare sono anche bellissimi complessi monumentali, come l’abbazia di Staffarda, il santuario di Vicoforte ed alcune ville e castelli. La provincia di Cuneo offre infine anche la possibilità di frequentare famose località termali, come quelle di Vinadio.

Lascia un Commento

Condividi