fbpx

Bimbo in viaggio

Le agognate ferie stanno finalmente arrivando, le avete aspettate con ansia contando ogni singolo giorno e ci siamo quasi. Se viaggiare in coppia era decisamente easy viaggiare con un bambino non dovrà però scoraggiarvi, tutto ciò che serve per la buona riuscita delle vacanze è semplicemente maggiore attenzione riguardo certi aspetti e magari anticipare l’insorgere di eventuali complicanze.

Innanzitutto dovrete stabilire la tipologia di vacanza che vorreste realizzare, noi siamo dell’avviso che anche con un bambino piccolo tutto è possibile, la chiave è organizzare il vostro viaggioconfigurandolo alle esigenze di vostro figlio e ricorrendo a tutta la vostra buona volontà e il vostro spirito di adattamento. Per cui volete recarvi nella ville de l’amour? Fare un bel selfie di famiglia ai piedi della Tour Eiffel? O volete piuttosto andare a crogiolarvi al sole di una bella spiaggia in Sardegna? Vi piace fare camping? Bene, partiamo dal presupposto allora che non dobbiate precludervi niente e passiamo in rassegna tutti quegli accorgimenti necessari perché la famigliapossa beneficiare al massimo dell’esperienza di viaggio.

In giro per le capitali europee

Se la vostra aspirazione quest’anno è di andarvene in giro per l’Europa a riscoprire la bellezza del vecchio continente il primo consiglio che vi raccomandiamo di prendere in considerazione è la sistemazione da prenotare. Sappiamo bene che con un bimbo, specie se di tenera età, sarete vincolati a pappine e pisolini ed è per tale motivo che l’ideale sarebbe puntare su una formula residence, quindi un appartamento, magari in posizione centrale, in modo tale da poter usufruire di tutte le comodità di una casa e non aver difficoltà per la gestione dei pasti del bambino e soprattutto per raggiungere velocemente il vostro punto di appoggio rispetto ai luoghi delle visite, specie se l’intenzione è quella di avvalersi dei mezzi pubblici per gli spostamenti.
Diverso è il caso di chi preferisca invece noleggiare un auto. In questo caso via libera anche ad un appartamento più periferico, certamente risparmierete sul canone di locazione. A proposito di macchina a noleggio vogliamo raccomandarvi di far presente al rent-a-car a cui vi rivolgerete di predisporre l’auto con un sediolino adatto all’età e al peso di vostro figlio in modo da viaggiare rispettando tutti i dovuti parametri di sicurezza.

Vacanze al mare

Se vi identificate più in una vacanza al mare, sdraiati sul vostro lettino a farvi coccolare dal sole e dal vento probabilmente non dovrete fare molta strada, la nostra bella Italia offre litorali di incantevole bellezza. Basti pensare al mare celeste di Stintino in Sardegna, alla costa salentina in Puglia, al Cilento in Campania, alla Sicilia con i suoi siti archeologici…Tutte mete dove oltre al turismo balneare è possibile praticare anche visite culturali che rappresenteranno il valore aggiunto del vostro viaggio di famiglia.
Se lo scopo del vostro soggiorno è godere prevalentemente della brezza marina allora consigliamo di alloggiare in una casa vacanze vicino ad una spiaggia attrezzata per bambini in modo tale da poter raggiungere la vostra destinazione comodamente, velocemente e agli orari più indicati. Per i bimbi più piccoli infatti è preferibile evitare le ore in cui il sole picchia maggiormente e per gli adulti invece è auspicabile ridurre al minimo i fattori di stress dovuti a spostamenti continui in macchina e al doversi caricare del peso di lettini e ombrellone tutti i giorni.
Per quanto riguarda la vostra sistemazione, se doveste rivolgervi ad un privato è bene precisare che vi serviranno una culla e un fasciatoio per il bimbo, i residence vacanze invece solitamente sono già attrezzati di tutto l’occorrente per le famiglie e al momento della prenotazione predisporranno l’alloggio per voi più confacente.
Per intrattenimento, escursioni e visite rivolgetevi ad un ufficio informazioni turistiche presso la località di destinazione in modo da informarvi riguardo manifestazioni e attività che potrete effettuare con figli al seguito.

Vacanze immersi nella natura tra monti e passeggiate in bicicletta

Per tutti coloro che desiderano staccare la spina dei ritmi frenetici della città la campagna italiana è l’ideale ed ha molto da offrire per vivere un soggiorno all’insegna del relax e di un totale rigeneramento psico-fisico.
Se è questa l’idea di vacanza in cui più vi identificate la soluzione più ottimale per conciliare il riposo con lo svago è prenotare un agriturismo immerso nella vegetazione a contatto con una natura incontaminata.
Queste strutture hanno il vantaggio di offrire degli alloggi solitamente indipendenti e dotati di tutto l’occorrente per far fronte alle esigenze anche dei più piccoli. Inoltre, la formula ristorante, meglio se in pensione completa, vi permetterà di dimenticare per l’intera durata del vostro soggiorno fornelli e pentole e ciò è valido anche per i pasti dei vostri bimbi. Per ciò che concerne le attività da svolgere durante la giornata si aprono diversi scenari. Ad esempio potrete realizzare delle passeggiate guidate alla scoperta delle risorse del luogo seguendo sentieri e percorsi di facile attuazione e adatti anche alle famiglie con bambini. Un’alternativa potrebbe essere noleggiare delle biciclette o delle e-bike con sedile bimbo per fare delle pedalate panoramiche oppure ancora, se vi ritenete degli animi avventurosi potreste pensare di noleggiare un quad, il divertimento è assicurato.
Molto educativo e appagante sia per voi che per i vostri bambini potrebbe essere partecipare alle attività tipiche di una fattoria in campagna a contatto con gli animali oppure assistere al raccolto o alla cura dell’orto. Si tratta di un tipo di soggiorno che vi porterà indietro nel tempo facendovi riscoprire il piacere dei prodotti coltivati biologicamente senza il ricorso a strumentazioni tipiche della modernità.

Villaggi turistici e campeggi

Tutti coloro che volessero vivere una vacanza tra tuffi e tintarella, oltre alla già menzionata vacanza in una casa al mare vogliamo proporre un soggiorno in un villaggio turistico o in un camping. Si tratta di micromondi dove all’interno vi sono tutti i servizi necessari per garantire una vacanza spensierata.
Nella fattispecie il villaggio è sicuramente una soluzione molto comoda in quanto generalmente dotato di piscine sia per adulti che per bambini, di angoli ristoro per una pausa caffè, di un servizio animazione per l’intrattenimento serale, di navetta per la spiaggia e tanto altro.
Inoltre, peculiarità del villaggio turistico è l’offerta agli ospiti di un palinsesto di attività ludiche e sportive che scandiscono le giornate dei grandi e di baby club con personale qualificato dedicato alla cura dei più piccoli che permetteranno ai genitori di potersi rilassare mentre i propri figli giocano e socializzano allegramente con altri bambini della loro età. Per i bimbi che non avessero ancora compiuto i due anni di età è previsto generalmente anche un servizio di baby sitter laddove dovesse servire.

Conclusioni

Le opportunità in materia di vacanze famiglia sono molte, lo abbiamo visto, si tratta di una mera questione di organizzazione e di previdenza. A tal proposito, per partire con una maggiore serenità vogliamo consigliare ai genitori con bimbi in viaggio la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione vacanze in modo tale da vivere le ferie nella maniera più leggera possibile, senza preoccupazioni. Ad esempio è possibile inserire nella propria polizza un servizio di assistenza medica h 24, 7/7 per ottenere prestazioni sanitarie di qualunque genere al verificarsi di un’emergenza.
Quindi, preparate le valigie e non dimenticate di munirvi di:
– iniziativa;
– spirito di adattamento;
– lungimiranza;
– ottimismo;
– voglia di divertirvi.

Condividi