fbpx

La Thuile e gli itinerari nella storia

Nel territorio di La Thuile, sia verso il Colle del Piccolo San Bernardo, sia verso il colle San Carlo, una serie di itinerari permettono di ripercorrere le vicende storiche e belliche che si sono svolte su questo territorio.

Nel territorio di La Thuile, sia verso il Colle del Piccolo San Bernardo, sia verso il colle San Carlo, una serie di itinerari permettono di ripercorrere le vicende storiche e belliche che si sono svolte su questo territorio. Dal Colle della Croce sul versante di La Thuile, sono visibili le fortificazioni del Capitano Sandino costituite da un muro in pietra a secco, da una posizione militare e dai resti di due casermette per la guarnigione. Nella zona del Mont du Parc, in prossimità delle frazioni Les Granges e Buic, si estendono i trinceramenti del Principe Tommaso. Al Colle del Piccolo San Bernardo, invece, si possono vedere le fortificazioni che risalgono al terzo decennio del XX secolo.

Le miniere

Piacevoli gli itinerari alla scoperta delle miniere. Una serie di percorsi nei boschi, da quelli piu brevi di mezz’ora fino a quelli di più di quattro ore, lungo i quali e possibile vedere le tracce delle rotaie che trasportavano i carrelli, gli ingressi di cunicoli, i ruderi dei rifugi dei minatori. E per approfondire la conoscenza, immancabile la tappa al Museo delle Miniere che si trova nel centro del paese, presso la Biblioteca in Via Debernard.

La Thuile

La Thuile è un villaggio montano di circa 750 abitanti situato a 1.441 mt di altitudine nella parte sud occidentale della Regione Autonoma Valle d’Aosta. Fin dai primi del 1900, grazie alla presenza della Scuola Militare Alpina, alla nascita dello Sci Club Rutor (1915) e della Scuola di Sci (1964), è stata sede di competizioni a livello internazionale di gare di sci nordico e sci alpinistiche.
Dal 1948 con la nascita della società di gestione di impianti a fune Valrutor, si è puntato quasi tutto sullo sci alpino con la creazione di un grande comprensorio internazionale in continua evoluzione denominato Espace San Bernardo che si estende a cavallo della frontiera tra La Thuile (Italia) e La Rosière (Francia).
L’amore per il territorio, il culto dei prodotti della terra, il rispetto per la tradizione culinaria e una forte vena creativa trovano espressione nella proposta enogastronomica di La Thuile. Nei caldi e accoglienti locali tipici, in paese e in quota, si possono scoprire i sapori della tradizione e gustare le specialità del luogo, mentre nelle pasticcerie di questo borgo, che dal 2009 ha ricevuto il riconoscimento di Città del Cioccolato, i più golosi potranno apprezzare i dolci tipici e le squisite delizie al cioccolato.
La bellezza degli scenari naturali, l’autenticità dei luoghi, l’ospitalità e la ricchezza della proposta turistica fanno di La Thuile una destinazione ideale per ritrovare i propri ritmi, dimenticare le tensioni. Si tratta di una località in cui sentirsi a proprio agio e potersi ritagliare una vacanza su misura, con la giusta dose di neve, sport, relax e buona tavola

Condividi