fbpx

Residenza Domino

Selva di Cadore, piccolo Paese al centro delle Dolomiti – dichiarate Patrimonio naturale dell’Umanità – è  luogo da far sosta un istante….. per ammirare uno dei siti più belli che si possano incontrare nel cuore delle Alpi (da “Il bel paese” dell’Abate A. Stoppani (1824-1891))

E’ il centro della Val Fiorentina, a 1317 msm, disteso lungo la valle, contornato da prati, boschi e dalle più belle montagne: il Pelmo, il Civetta, la Marmolada.

A Selva di Cadore la Residenza Domino:
Sei graziosi appartamenti, ciascuno con il nome di un fiore di montagna, in un fabbricato storico affacciato sulla centrale Piazza San Lorenzo.

Gli appartamenti da 4/5 posti letto sono composti da ampio soggiorno o letto bed up down e parete cucina, doppi servizi con doccia/vasca multifunzioni, camera matrimoniale ed eventuale camera a due letti; servizi: wi-fi free, servizio biancheria, noleggio e-bikes; autorimessa con posto auto dedicato e spazio per custodia bici e colonnina per ricarica e manutenzione; locale riservato con rastrelliera per deposito sci ed attrezzato per ventilazione e riscaldamento scarponi; locale comune con lavatrice ed asciugatrice e per stenditoio-stireria.

Agli Ospiti della Residenza Domino:

  • Vuocher postazione smart-working: part time € 15,00/die, full time € 20,00/die
  • Cestino “colazione” con i prodotti della “Bottega dei prodotti delle Dolomiti
  • Voucher cultura per la visita al
  • Voucher bus – skibus per Ski area Civetta / area Passo Giau;
  • Nolo E- bikes
  • Buono spesa per acquisti alla “Bottega dei prodotti delle Dolomiti”

Il lato Green

  • Impianto fotovoltaico e impianto solare termico a servizio del fabbricato;
  • Colonnina ricarica auto elettriche ENEL X;
  • Nolo e piccola officina e-bikes

La Residenza Domino gode di un contesto ambientale incontaminato, al centro delle Dolomiti.

Consigli in zona

D’estate è il luogo ideale per il soggiorno, punto di partenza per facili passeggiate, gite verso i Rifugi Nuvolau, Averau, Fertazza, Città di Fiume e Venezia ai piedi del Pelmo, Croda da Lago, Coldai e Tissi ai piedi del Civetta … ed escursioni sulle vette dolomitiche; è il luogo ideale per una sosta durante il percorso delle “Alte Vie delle Dolomiti”.

D’inverno è punto di partenza per gli impianti del Comprensorio del Civetta, “valle n° 12” del Superski Dolomiti; è toccato dal Giro della Grande Guerra, che garantisce il collegamento con gli altri Comprensori: Arabba-Sella Ronda, Cortina, Marmolada. Il servizio skibus, da e per Pescul, da e per Fedare – Passo Giau, consente il collegamento con la partenza degli impianti del Comprensorio del Civetta o l’inserimento nel “Giro della Grande Guerra 1914-1918”.

Selva di Cadore è centro culturale di notevole importanza:

  • Il Museo “Vittorino Cazzetta” conserva lo Scheletro dell’Uomo di Mondeval (Mesolitico) considerato di enorme rilevanza scientifica, i reperti di Mandriz (Neolitico), il calco a parete delle Orme dei Dinosauri del Pelmetto, la testimonianza della Storia locale da originali pergamene; è punto di partenza per Mondeval e per la “via del ferro” verso le Miniere del Fursil e il Castello di Andraz.
  • La Chiesa di Santa Fosca, monumento di arte gotica, conserva l’altare in legno di A. Brustolon, detto il “Michelangelo del legno” (1662-1732)
  • La Chiesa di San Lorenzo con la pala di A.Rosso della Scuola del Tiziano (1440-1510), l’organo di A. Zavarise (1800), le tele del Frigimelica (1600)
  • Il Cunicolo medievale di Solator;
  • L’architettura nelle località: Pescul, L’Andria, Villa, Rova, Zanata,Zardin, Vidot, ecc.

 

Foto gallery

Lascia un Commento

CONDIVIDI