fbpx
bed-breakfast-le-poste-di-simplicio

Bed & Breakfast Le Poste di Simplicio

Le póste di Simplicio, con una posizione esclusiva sul promontorio granitico denominato “Aglialochi”, al centro della splendida della Baia di Campese, tra il verde entroterra dell’Isola del Giglio e il blu infinito del mar Tirreno, vi aspetta per farvi provare il contatto diretto con la natura e la magica atmosfera di questa isola:  “nel bel mezzo del mare blu”.

Il lato Green

Completamente ristrutturata dal punto di vista architettonico, l’utilizzo di cappotto esterno, tetto in legno coibentato e ventilato, infissi e porte in pvc ad alto isolamento termico ed acustico, fanno del nostro B&B un edificio “naturalmente” fresco d’estate e caldo d’inverno.

Consigli in zona

DIVING & SNORKELING L’Isola del Giglio, una delle 7 perle dell’Arcipelago Toscano, è bagnata da un mare cristallino con fondali suggestivi ricchi di flora e fauna, visitabili sia dalla superficie con attività di snorkeling, sia con immersioni subacquee, adatte ad ogni tipo di brevetto posseduto, dal ricreativo di primo livello, fino ai brevetti di immersione tecnica più avanzata. Il nostro B&B, per offrire ai propri clienti una gamma di attività più ampia possibile, si è convenzionato con un diving, situato a pochi passi dalla nostra struttura, in grado di offrire ogni tipo di assistenza tecnica e logistica, per immersioni da sogno a prezzi agevolati. In oltre potrete contare sulla nostra personale esperienza per consigli, suggerimenti o accompagnamento/assistenza in immersioni con la nostra barca. PESCA SPORTIVA Lungo tutta la costa, è possibile praticare liberamente la pesca sportiva (ricordiamo che è necessario il titolo abilitativo gratuito). I fondali rocciosi del Giglio e la presenza di poseidonie, rappresentano da sempre l’habitat ideale per molte specie ittiche. Durante tutte le stagioni è possibile dedicarsi alla pesca da terra, dalla barca o subacquea ed è facile incontrare dentici, palamite, tonni e ricciole. Proprio per questo la nostra “checcoleo” (un robusto gozzo di cui andiamo fieri) è pronta ad accompagnare i nostri ospiti in avvincenti battute di pesca o più semplicemente in rilassanti giornate in mezzo al mare, in attesa che qualche abitante sottomarino venga a farci visita! Per gli amanti della traina, all’Isola del Giglio si svolge ogni anno, ad ottobre, il “Ricciola Trophy”! VELA & C. Se avete la natura ed il mare “dentro”, siete nel posto giusto; nel nostro B&B potrete sbizzarrirvi. Abbiamo a disposizione dei nostri ospiti tutto quello che rende una vacanza piacevole e coinvolgente; dal pratico kajak alla classica tavola da wind surf fino alla semplice ed affidabile deriva. Tutto quello che vi serve per godervi in pieno relax il mare più bello del Mediterraneo è ha vostra completa disposizione. Se volete essere accompagnati o semplicemente avvicinati alla pratica di queste attività sportive, noi siamo qui per voi! .. e non solo! TREKKING Sembra incredibile quanti sentieri possiamo percorrere lungo la nostra piccola e selvaggia Isola. Ve ne sono 29, tutti ben segnalati e più o meno impegnativi. Vi sono sentieri che in poco meno di un’ora si percorrono ed altri che hanno bisogno di quasi quattro ore di cammino. Ci sono sentieri che iniziano proprio ai piedi della nostra struttura mentre per altri è consigliabile raggiungere il punto di partenza in auto o bus (i più allenati possono farli anche tutti a piedi!). Attraverso questi sentieri è possibile raggiungere spiagge o calette dove godersi in assoluta solitudine ed intimità il mare ed il sole, anche nei periodi di maggior presenza turistica. Alcuni di questi sentieri erano antiche mulattiere, le uniche strade che i gigliesi percorrevano a piedi o dorso di mulo per spostarsi da un paese all’altro e per raggiunger i campi coltivati. Sono tutti percorribili in ogni periodo dell’anno anche se, in primavera, l’armonia tra cielo, mare e il risveglio della natura, offre al nostro ospite sensazioni uniche e la consapevolezza di aver trovato, nell’Isola del Giglio, un luogo dell’anima dal quale sarà difficile separarsi. Un’altra esclusiva occasione di trekking per i nostri infaticabili ospiti è data dai sentieri geomineralogici, primi ed unici nel loro genere in Italia, vi daranno l’opportunità di capire attraverso le rocce la morfologia della nostra sorprendente isola.

GIGLIO CASTELLO Nella parte più alta ed interna dell’isola, si erge l’antico borgo del Castello, fortezza medievale circondato da mura possenti ricche di “trioni” (torrioni) alla cui sommità, ecco stagliarsi l’ultimo baluardo difensivo, l’imponente Rocca Pisana (XII secolo). Caratteristico è l’accesso principale, con tre porte in rapida successione accostate a poderosi sassi di granito che risvegliano nell’immaginario collettivo una forte sensazione di protezione e potenza. Sul lato ovest del paese, a ridosso delle antiche mura, si trova la Chiesa di S. Pietro Apostolo, restaurata nel Settecento ma risalente al XV sec. Al suo interno si possono ammirare oggetti sacri di pregevole fattura, acquasantiere, dipinti del seicento di scuola veneta e fiorentina, calici e ostensori in argento cesellato, un piccolo e pregevolissimo crocifisso d’avorio attribuito al Giambologna (XVI secolo) e armi saracene, con impugnatura in argento e intarsi d’oro, a testimoniare la fuga precipitosa dei saraceni dopo l’ultimo assalto del 1799.

GIGLIO PORTO Situato sulla costa orientale dell’isola, è l’approdo naturale per le imbarcazioni provenienti dal “continente”. Sorto in epoca romana, Giglio Porto è oggi un piccolo centro caratterizzato dall’antica Torre del Saraceno (1596), da casette colorate e vicoli stretti che si affacciano sul lungomare, dove i numerosi turisti affollano bar, negozi e ristoranti aperti fino a tardi. Qui si trovano i servizi principali, banche, ufficio postale, farmacia, noleggio di veicoli o imbarcazioni e un presidio medico. Da Giglio Porto si possono raggiungere facilmente, anche a piedi, le splendide spiagge di Cannelle, Caldane ed Arenella.

ISOLA DI GIANNUTRI A circa 7 miglia marine dall’Isola del Giglio, verso sud-est, ecco spuntare dal mare la “sorella minore”, Giannutri; isola altrettanto bella e selvaggia caratterizzata da una costa frastagliata e rocciosa, ricca di calette e grotte naturali. Chiamata dai Greci “Artemisia” e dai Romani “Dianum” per la sua particolarissima forma ad arco, simbolo legato alla dea Diana, presenta due approdi naturali: Cala Spalmatoio, a sud-est e Cala Maestra, a nord-ovest. La natura calcarea e le sue acque cristalline, le estese praterie di posidonia e la presenza di relitti, rendono davvero unici questi fondali per migliaia di appassionati subacquei. Giannutri vide il suo massimo splendore in epoca romana, con la costruzione del porto e di una fastosa villa, edificata dalla famiglia patrizia dei Domizi Enobarbi, i cui resti sono tutt’ora visibili.

Lascia un Commento

CONDIVIDI