fbpx
bed-breakfast-casa-novecento

Bed & Breakfast Casa Novecento

Un Bed&Book con cinque camere e un appartamento a disposizione degli ospiti, è Casa Novecento, palazzina edificata nel primo decennio del secolo scorso a due passi dal centro storico di Feltre, i cui proprietari sono Isabella Pilo e Silvio De Marchi.

La ristrutturazione della casa, iniziata nel 2010, è stata fatta a Km0, privilegiando professionisti e produttori locali al fine di abbattere l’inquinamento prodotto dal trasposto di cose e persone.

Casa Novecento aderisce al club di prodotto Bike Tourism offrendo una serie di servizi, tra i quali un garage per biciclette con il kit per piccole riparazioni, noleggio e-bike, colazione per ciclisti, area lavaggio biciclette, convezioni con officine, carta della zona con percorsi consigliati.

E, infatti, passa accanto a Casa Novecento l’ultimo tratto della ciclopista delle Dolomiti, una delle più appaganti traversate su due ruote dell’intero arco alpino, che attraversa scenari e panorami circondati da montagne riconosciute dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Il B&B è Partner di Europarc ed aderisce alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, patrimonio Unesco.

Ma la caratteristica forte del B&B è la spinta al Turismo culturale: ogni stanza, Tancredi, Rocca, Buzzati, Rizzarda e Rossi, e l’appartamento, Guarnieri, sono intitolati a scrittore o artista del Novecento che ha vissuto o è passato in queste zone, con schede e biblioteca e piccoli itinerari dedicati.

E a ogni alloggio sono abbinati uno o più siti di interesse culturale, per cui mentre si approfondisce un personaggio, si fa anche la conoscenza con enti, monumenti o luoghi di particolare significato in relazione all’artista stesso. Uno stile di vita per chi ama i libri e la lettura, e apprezza le particolarità culturali di ogni destinazione.

Isabella è guida turistica ed è disponibile a consigliare itinerari e luoghi ed eventualmente ad accompagnare i suoi ospiti in tutta la provincia di Belluno.

La colazione, abbondante e golosa, è con prodotti a Km0.

Il B&B è aperto tutto l’anno, il wifi è gratuito e gli animali di piccola taglia sono benvenuti. Chi arriva a Feltre con i mezzi pubblici troverà la nostra auto elettrica ad attenderlo alla stazione.

Il lato Green

I proprietari hanno scelto per il minimo impatto ambientale possibile: impianto fotovoltaico integrato nel tetto e sistema geotermico integrato con pompa di calore, la struttura è biocompatibile Ospitalità Zero Energy in classe A. E poi il recupero delle acque meteoriche per l’irrigazione, la corretta raccolta differenziata, il compostaggio in situ dei materiali organici di scarto, lampadine a basso consumo energetico o a led ed elettrodomestici in Classe A. Gli arredi sono tutti atossici, biocompatibili e realizzati rispettando l’ambiente anche nel processo di produzione. Casa Novecento dispone di una colonnina per la ricarica della auto elettriche.  Dispone di noleggio delle e-bike e mette gratuitamente a disposizione le mountain bike muscolari.

Consigli in zona

Per chi ama la natura Feltre è la porta di accesso al Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, un territorio di straordinaria valenza paesaggistica e naturalistica, un ambiente con tesori naturali di inestimabile valore, tutti da scoprire, riconosciuti dal 2009 Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Potete visitare il sito del Parco: www.dolomitipark.it

Feltre è anche porta di accesso al Monte Grappa che, recentemente, ha ricevuto un riconoscimento prestigioso che premia le qualità del territorio nella relazione tra uomo e natura, confermando come, qui e in tutta la la Provincia di Belluno, il rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema vada di pari passo ed in coerenza con lo sviluppo dell’attività umana. Il Consiglio intergovernativo dell’Unesco ha iscritto il territorio del Monte Grappa nella Lista delle Riserve di Biosfera Mab (acronimo di Man and the Biosphere, ovvero del progetto Uomo e Biosfera) Unesco.

Per gli amanti della natura e dell’enogastronomia a pochi km da Feltre troviamo Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene che sono state iscritte nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità come paesaggio culturale, caratterizzato da dorsali collinari, ciglioni (piccoli vigneti su strette terrazze erbose), foreste, villaggi e coltivazioni. Per secoli questo terreno aspro è stato modellato e adattato dall’uomo e sin dal 17° secolo l’uso dei ciglioni ha creato un particolare paesaggio a scacchiera formato da filari di viti parallele e verticali rispetto alla pendenza, Nel 19° secolo la tecnica di coltivazione della vite denominata “bellussera” ha contribuito a comporre le caratteristiche estetiche del paesaggio.                                                                                                            Per maggiori info visitate il sito www.collineconeglianovaldobbiadene.it

Casa Novecento ha convenzioni con guide naturalistiche ed escursionistiche e collabora attivamente con il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi per la promozione di un turismo sostenibile ed attento all’ambiente.

Lascia un Commento

Condividi