fbpx
bed-breakfast-bisos

Bed & Breakfast Bisos

Bisos (“sogni” in lingua sarda) è una struttura ricettiva ecosostenibile nel cuore della Sardegna.  In un piccolo paese ai piedi del Montiferru, l’antica dimora della famiglia Urgu è stata recuperata utilizzando le più avanzate tecniche della bioedilizia nel rispetto della stuttura tradizionale della casa e del suo passato.  Le sei camere, tutte con affaccio sulle vie del centro, hanno mantenuto le loro caratteristiche arricchendosi di elementi di arredo artigianali e originali.  Un esempio sono le testate dei letti, tutte avvolte con la lana sarda colorata in maniera naturale… uno spettacolo di sfumature!

La sostenibilità di Bisos si riflette anche nelle sue proposte gastronomiche: nella prima colazione troverete prodotti locali, come i formaggi, le ricotte, i mieli, le marmellate; dolci della tradizione e spremute di frutta fresca.

Potrete anche prenotare esperienze di cucina locale per imparare a fare malloreddus, seadas e altre pietanze sarde a seconda della stagione o passare una giornata alternativa indossando il costume tradizionale per un book fotografico!

Il lato Green

Bisos è un esempio di architettura eco sostenibile: per il recupero della casa, infatti, sono state usate tecniche e materiali ecologici che hanno reso l’edificio un luogo bello, funzionale e con elevate prestazioni di comfort conservando, nello stesso tempo, le testimonianze del suo passaggio nella storia.
L’attenzione verso le tematiche ambientali del territorio in cui si trova la struttura si concretizza, oltre che nel garantire il benessere degli ospiti, anche nel proporre prodotti eno gastronomici che provengono dall’area circostante. Una scelta virtuosa che permette di far conoscere meglio ai visitatori la cultura e le tradizioni culinarie locali, anche tramite la proposta di laboratori del gusto. Bisos mantiene l’architettura di una casa signorile tradizionale, sia nella struttura che nella scelta degli arredi e delle suppellettili, la cui realizzazione ha coinvolto numerosi artigiani locali. Le camere, sei in totale (più una per i disabili), hanno bellissimi pavimenti originali e soffitti con volte a vela o affrescati. La classe energetica elevatissima garantisce un alto livello di comfort ed è dovuta alla coibentazione con fibra di legno; agli intonaci in calce e pitturati con tinte naturali; alle finestre in legno provviste di vetri che impediscono il surriscaldamento; all’impianto termico che trasmette il caldo e il freddo attraverso il pavimento, il soffitto e le pareti. L’aria interna è ricambiata 24/24 con il controllo dell’umidità relativa; i bagni hanno rubinetti a risparmio idrico per consumare pochissima acqua; le pulizie vengono fatte con l’uso di detersivi naturali. Per l’illuminazione vengono utilizzate solo lampadine a Led e l’impianto è dotato di sensori per lo spegnimento automatico; a breve quasi tutta l’energia necessaria sarà prodotta da un impianto fotovoltaico sul tetto.

Consigli in zona

Il paese di Paulilatino, già nelle cronache dei viaggiatori inglesi e francesi dell’800, è conosciuto per l’utilizzo della pietra basaltica e le vie del caratteristico centro storico, con le sue case basse e scure, ne sono un affascinante esempio.

Ma il luogo dove queste pietre si caricano di energia primordiale è, senza alcun dubbio, il pozzo sacro di Santa Cristina: una magnifica opera di architettura nuragica (risale al XI sec. a. C.) a soli 3 km dal paese, immersa in un parco di olivastri centenari.  Info: https://old.pozzosantacristina.com/

Il territorio è uno dei più ricchi di archeologia nuragica: sono oltre 100 i nuraghi censiti, varie domus de janas e tombe dei giganti sparsi tra la macchia mediterranea e gli olivastri selvatici.

Nel circondario meritano una visita anche le antiche terme romane di Fordongianus (qui si trova anche uno stabilimento termale aperto tutto l’anno); la città punica di Tharros nella penisola del Sinis; le cascate di Sos Molinos a Santulussurgiu.

La posizione centrale di Paulilatino, vicino alla s.s. 131, è strategica per chi voglia spostarsi in tutta la Sardegna.  Cagliari dista 125km, Sassari 90km, Alghero 120km, Olbia 150km, Oristano 27km, Orosei 98km.  Le spiagge più vicine si trovano a 30km di distanza.

Lascia un Commento

CONDIVIDI