fbpx

Agriturismo Saudon

In Lunigiana, territorio che si estende dagli Appennini alla foce del fiume Magra tra Toscana e Liguria, si trova l’Agriturismo Saudon.

Aperto nel 2001, a conduzione famigliare, a pochi Km da Pontremoli, sopra Pozzo di Mulazzo, borgo medievale con due porte di accesso e stretti vicoli, sede di un antico castellaro ligure e di un castello di cui rimane la torre di Dante che ricorda la presenza del poeta in Lunigiana, degli antichi archi dell’acquedotto Malaspiniano e del Centro di Studi Malaspiniani.

Borgo in galleria

Le belle stanze a disposizione degli ospiti sono sei e portano ciascuna il nome delle uve coltivate nei terreni della proprietà. La piscina a sfioro è immersa nel vigneto, al quale si affiancano ulivi, piante da frutta (ciliegie, pesche, mele, albicocche), frutti di bosco, lamponi, fragole dal gusto selvatico, mirtilli, e le erbe selvatiche di 12-13 qualità diverse con le quali la signora Gigliola, la titolare, fa le torte d’erbi.

Chi desidera può soggiornare al Saudon con la formula del solo Bed and Breakfast, con abbondante colazione la mattina.

Ricette della Lunigiana

Ma c’è la possibilità, ed è consigliato, di cenare al Saudon e assaggiare cos le prelibatezza di Gigliola che cucina piatti tradizionali con prodotti di produzione propria o locale. Tra questi, i testaroli, fatti di farina, acqua e sale, cotti nei testi di ghisa formati da soprano e sottano (i due coperchi), che sono scaldati sulle sermenti (rami) di viti. Limpasto liquido si versa nel testo bollente e i testaroli pronti si condiscono con olio e parmigiano o pesto. Da provare anche gli gnocchi mesci, lasagne con 60% di farina bianca e 40% di farina di castagne, conditi con sugo di porri e pancetta. E poi potete scegliere tra ravioli, selvaggina, bombe di riso, pancetta ripiena, dolce con le noci, ciambelle il tutto accompagnato dal vino della Lunigiana bianco e rosso, di produzione propria.

Il lato Green

L’agriturismo è parte di un borgo in galleria (tipologia di borgo nel quale la rete viaria, è ricoperta con gallerie in pietra, ndr) – un pezzo della strada della via Francigena passa attraverso di esso – ed è circondato dai boschi di castagno.

Cibo di produzione propria o locale.

“Con i clienti andiamo, quando la stagione, a raccogliere i mirtilli, facciamo le marmellate e coinvolgiamo i bimbi in attivit varie, come la pittura e la caccia al tesoro“, ci dice Gigliola. In collaborazione con l’associazione Farfalle in Cammino, l’agriturismo offre la guida, per chi sta più di tre giorni, per visitare le Cinque Terre e il territorio circostante, ricco di borghi, castelli, fiumi e torrenti. Il cicloturismo è invece a disposizione grazie all’associazione Lunigiana Outdoor che ha un parco di 30 bike a pedalata assistita, e organizza varie tipologie di tour tra i quali, a fine aprile, uno che attraversa i Castelli.

La Lunigiana è una terra ricca ricca di storia, a partire dalle famose statue Stele, e nei dintorni si possono visitare le cave di marmo di Carrara con guide turistiche ambientali convenzionate.

Le Cinque Terre e il loro mare sono a portata di mano (La Spezia dista 30 minuti); vicino al Saudon si trova un maneggio e a 27 Km di distanza c’è il Versilia Golf.

A settembre e ottobre (ultimo mese di apertura dell’agriturismo che inizia la sua stagione a marzo) ci sono i funghi da raccogliere.

Le attività nell’agriturismo e nei dintorni non mancano, c’è da sbizzarrirsi, ma anche da ricordare che il relax qui non è un optional!

Lascia un Commento

Condividi