fbpx
agriturismo-il-paluffo

Agriturismo Il Paluffo

A pochi Km da Certaldo e da San Gimignano, nella campagna toscana, il Paluffo è un luogo perfetto dove rigenerarvi: un complesso storico in un ambiente eco attento e curato nei dettagli.

Dalla superstrada Firenze – Siena, uscite a San Casciano, proseguite per Certaldo, superate Lucardo e seguite per Sticciano, villa Citerna. Se siete sulla FI-PI-LI, uscite a Ginestra e seguite le indicazioni per Montespertoli sino a Baccaiano, poi andate in direzione Certaldo e percorrete la stessa strada di cui sopra.

Una ristrutturazione attenta all’ambiente

Luca Del Bo e sua moglie Liana Stiavelli nel 2005 hanno iniziato la ristrutturazione della casa torre, risalente al XV secolo, e del circostante piccolo villaggio che hanno ereditato. Il restauro delle case è stato conservativo, ma seguendo i principi dell’ecosostenibilità.

Energia dalla terra viva

Al Paluffo avvertite una speciale energia sprigionata dalla terra: non contaminata da diserbanti e insetticidi, è ricca di piante e fiori, si presta alla spiritualità che è anche stimolata dal sentiero di meditazione, camminata lungo il perimetro della tenuta, con fermate strategiche davanti ad alcuni alberi che sono punti di forza. L’amore per l’ambiente ripaga largamente: “Qui vengono persone attratte proprio dalle caratteristiche ecosostenibili del Paluffo”, conferma Del Bo.

L’olio extravergine di oliva IGP prodotto nell’azienda presto diventerà biologico certificato; è capitato che gli ospiti fossero coinvolti nella raccolta delle olive e nella loro spremitura, un’esperienza che utile per un vero contatto con la terra.

Il Paluffo offre quattro appartamenti e quattro stanze in formula B&B nella casa dei proprietari. Si tengono anche laboratori a tema e, su richiesta, cooking lesson durante le quali sono svelati alcuni segreti della cucina italiana e toscana.

Pro Nelle vicinanze ci sono borghi caratteristici molto interessanti da visitare, fatevi consigliare!

Contro Sono solo due le biciclette a disposizione degli ospiti per scoprire i dintorni del Paluffo.

Plus Ogni appartamento ha un proprio giardino indipendente.

Il lato Green

Prioritaria, infatti, la scelta di un basso impatto ambientale tramite l’utilizzo di un impianto fotovoltaico per la produzione di corrente elettrica; per il riscaldamento, sono state adottate una caldaia a pellet e pompe di calore alimentate da pannelli fotovoltaici che permettono anche il condizionamento, mentre pannelli solari forniscono acqua calda. Le acque piovane sono raccolte e utilizzate per l’irrigazione, quelle reflue (di scarico) passano da un impianto di fitodepurazione.

Il fiore allocchiello della struttura la biopiscina, con acqua senza cloro o altre sostanze chimiche, perché pulita dalle piante acquatiche: nuotarci è un’esperienza unica e inebriante, ci si sente rigenerati e rivitalizzati!

“Non è stato un investimento per seguire la moda green, è stato fatto per fede!”, dice Luca Del Bo. La motivazione che l’ha spinto a fare dell’antico villaggio un centro armoniosamente inserito nell’ambiente, risale alla sua passione di quando era molto giovane e scriveva su temi ambientali, oltre a essere anche socio di Greenpeace.

Lascia un Commento

CONDIVIDI