fbpx

Agriturismo biologico Abbazia di San Giusto

DOPO CENTINAIA DI ANNI DI OBLIO, SAN GIUSTO, FINALMENTE RECUPERATO, È UN MONUMENTO COMPLETAMENTE VISITABILE, UN’AZIENDA AGRICOLA DI ERBE OFFICINALI, UN AGRITURISMO, UNO SCENARIO UNICO PER EVENTI STRAORDINARI. OGGI COME ALLORA, È UN LUOGO DI PACE E DI RARA BELLEZZA.

Fermarsi a San Giusto e passarvi qualche notte è un’esperienza molto speciale: il silenzio assoluto, l’oscurità della notte attraversata dai bagliori delle stelle, particolarmente visibili per la lontananza da  grandi città rendono magica la sensazione di svegliarsi in un luogo fuori dal tempo.

La torre medievale, il dormitorio dei conversi, 5 deliziosi appartamenti con giardino indipendente arredato, con vista sull’abbazia e sulla valle del fiume Marta: sono tutte dotate di cucina (con fuochi e frigorifero).

Il lato Green

Tutti i prodotti dell’azienda sono coltivati con il sistema biologico e certificati tali. Peraltro l’abbazia di San Giusto, nel suo complesso è quasi completamente autosufficiente dal punto di vista energetico grazie all’installazione di pannelli fotovoltaici e dall’utilizzazione delle biomasse per il riscaldamento degli edifici.

In abbazia ci sono 12 ettari di terreno coltivato a lavanda (lavandula officinalis e lavandino grosso) e 6 ad elicriso (helicrysum italicum).

La splendida e profumatissima fioritura della lavanda è uno spettacolo unico ed imperdibile che avviene tra giugno e luglio; in questo periodo è possibile visitare i campi e magari provare l’esperienza della raccolta a mano della lavanda e della distillazione.

Consigli in zona

La Tuscia da scoprire, gli itinerari etruschi, medievali e rinascimentali. I giardini, i laghi, il mare, le città impossibili in una natura incontaminata. In bici, a piedi, a cavallo. Villa Lante a Bagnaia, Bomarzo, Caprarola, Viterbo, Civita di Bagnoregio, Orvieto, Tarquinia, Tuscania, Vulci, Cerveteri, Sutri. La Maremma laziale coi suoi sapori e i suoi mille segreti.

Lascia un Commento

CONDIVIDI